mercoledì 1 aprile 2020

RW LION pubblicherà ancora DC COMICS!

Sembra un pesce d'aprile, ma non lo è...

Forse.


Marvel e DC insieme a Trump contro il Covid21 per aiutare le fumetterie!

Come accennato sul blog dell'amico e collega Stefano Perullo, si prepara un crossover tra Marvel e DC per combattere gli effetti del virus sul mercato della distribuzione dei fumetti USA.

In realtà non ne sappiamo ancora moltissimo, ma abbiamo ottenuto qualche informazione e una immagine che verrà lanciata proprio domani!


martedì 31 marzo 2020

E se Lucca Comics...

Cartoomics è stata la prima. Rimandata a ottobre, roba che neanche ai tempi della scuola.
Poi, a raffica: Romics e Torino a giugno, sopra o attaccate a Etna Comics, in modo un po' maleducato...

Poi Napoli Comicon: dal primo maggio a fine giugno o inizio luglio. Un po' distanziata dalle altre, che il periodo lo richiede e lo stile non si compra.

Ne parlammo bene qui.

Tutte le piccole più o meno rinviano, ma nessuno ci fa neanche caso in un momento come questo.

Poi, da poco: Etna rinviata a non si sa quando.
Romics si farà? Erano nello stesso fine settimana, quello tra maggio e giugno.

Idem Napoli Comicon: si vociferano possibilità di vederla a settembre.
O oltre.
In tutto questo Lucca.



venerdì 27 marzo 2020

Contro il virus... adotta una libreria con Eris Edizioni e Canicola!

Avete mai pensato a cosa si può fare per sostenere chi durante tutto l'anno vi vende libri e fumetti, e ora è fermo per i provvedimenti del governo?



Intervistiamo Gabriele Munafò di Eris Edizioni, che ci spiega questa interessante iniziativa...

giovedì 26 marzo 2020

Dove è il mio pacco??

In questi giorni di grandi incertezze, di limitazioni, morti, paura e chiusure, una parte di Italia va avanti.

Non è facile, né per il "clima" pesante, né per le difficoltà logistiche.
Ma chi vende online prova a compensare il più possibile le perdite che la (ancor lunga) chiusura del negozio "fisico" ha generato e genererà.

Stiamo spedendo molto, e purtroppo ci sono dei normali ritardi dovuti al virus, alle chiusure e al fatto che comunque i corrieri non lavorano tutti e sempre a pieno ritmo.

Ad esempio questa settimane Poste Italiane ha tagliato gran parte delle proprie consegne...



martedì 24 marzo 2020

20 anni dopo

24 marzo 2000.
Davo un esame importantissimo, lo passavo, e finalmente mettevo online la prima versione del nostro sito. Da mesi vendevo su eBazar e qualche forum online, il sito (su Tiscalinet) era la svolta.

24 marzo 2005.
5 anni dopo.
Il negozio a Terni era partito da un anno e mezzo.
Con fatica, ma si cresceva.

24 marzo 2010.
Dieci anni.
Da oltre un anno, terza sed: negozio grandissimo.
Narnia Fumetto e Fumetterni erano nel loro momento migliore.
Con mia moglie festeggiavo casa nuova (trasferiti da poco più di un mese!) e l'arrivo imminente di Aurora.

24 marzo 2020.
Venti anni.
A casa, tutti insieme. Ora siamo in quattro: c'è pure Lorenzo.
In questi giorni alterno le spedizioni in negozio allo smart working di notte a casa.
Intorno uno scenario apocalittico.


lunedì 23 marzo 2020

Il fumetto ai tempi del virus: e se ci restasse solo il reso?

Finalmente è tornato.
Parlo del blog del collega e amico Stefano Perullo, titolare della fumetteria Comix Factory di Caserta.

Eccolo: http://comixfactory.blogspot.com.

Dopo aver spiegato il perché della lunga assenza, ha pubblicato un paio di pezzi interessanti.
L'ultimo, proprio di ieri, ha come tema centrale una dichiarazione del grande capo dell'Image, l'illuminato Eric Stephenson, che in un accorato post parla di come sostenere le fumetterie in questo momento negli USA.

Non è il primo messaggio pro librerie specializzate da parte sua: evidentemente nel nuovo continente hanno maggior rispetto e cura del ruolo che queste hanno nel mercato:

Oggi mi ricordo quando non c'erano negozi di fumetti.
Trovare fumetti allora potrebbe essere una vera sfida.
Trovarli oggi, però, senza gli sforzi del mercato diretto per diffondere e far conocere le nostre pubblicazioni i lettori di tutto il mondo sarebbe quasi impossibile. (...)
 
Alla Image abbiamo già iniziato ad adottare delle contromisure:
- tutte le nostre nuove pubblicazioni pubblicate nei prossimi  prossimi 60 giorni saranno rendibili (fino al 5/18) e siamo pronti a estendere questa misura in base alle necessità;- Annulleremo tutte le pubblicazioni non essenziali come le ristampe;
- Offriremo la nostra consulenza a Diamond per valutare misure che possano mitigare l'impatto di questa crisi sui rivenditori minacciati dalla chiusura obbligatoria dei negozi;
- Da ieri, stiamo valutando come riprogrammare e scaglionare l'uscita dei nostri fumetti, delle raccolte in volume e delle graphic novel in modo da non ingolfare l mercato in un momento in cui rivenditori e consumatori sono alle prese con difficoltà finanziarie per un periodo di tempo indeterminato.
 
Lo facciamo perché amiamo i fumetti, adoriamo questo settore e riconosciamo il nostro posto nell'ecosistema su cui tutti facciamo affidamento per sopravvivere. 
Tuttavia, tutto ciò non è abbastanza.
(...) 
Sono consapevole che quando si tratta di adottare provvedimenti simili a quelli messi in pratica da l'Image  non tutti gli editori sono uguali e possono studiare provvedimenti in autonomia. L'Image non è di proprietà di una grande azienda né deve rendicontare il proprio operato agli azionisti. Ma al di là di tutto ciò, questo è un momento in cui tutti dobbiamo fare la nostra parte. So che per alcuni di voi ciò significa saltare attraverso molti cerchi, ma se c'è mai stato un tempo per farlo, quel momento è adesso.

lunedì 16 marzo 2020

Covid19: Distribuzione quasi ferma. Cosa esce, cosa no.

Le comunicazioni continuano ad arrivare soprattutto via social, poche le mail "b2b" per i negozianti,
Paradossalmente, si continuano a presentare prodotti che slittano.

Ma il mondo del fumetto rallenta molto.
E, tranne poche eccezioni, inizia a fermare le uscite.



venerdì 13 marzo 2020

La Zona Rossa - giorno 4: editori che "chiudono", altri che vendono...

Quarto giorno di "coprifuoco", secondo di apertura solo online.

Dopo tutti gli altri, anche Panini Comics, finalmente, "chiude".
Ma parzialmente:

I recenti provvedimenti governativi che hanno portato alla chiusura temporanea di molti esercizi commerciali, tra cui librerie e fumetterie, hanno reso indispensabile da parte nostra una revisione del piano di uscita delle nostre pubblicazioni, al fine di sostenere e tutelare il più possibile i negozi specializzati e allo stesso tempo garantire in questo momento difficile un servizio per i lettori. 
Le serie regolari da edicola continueranno l’originario programma di uscite e saranno quindi in vendita sia nelle edicole che su comics.panini.it, ma saranno anche disponibili negli shop online delle fumetterie che vorranno riceverle. 
Le pubblicazioni destinate invece alle fumetterie e alle librerie non saranno distribuite e non saranno disponibili nemmeno sul sito dell’editore o sui vari marketplace. Attiveremo la vendita diretta su comics.panini.it solo dopo la riapertura dei punti vendita specializzati. Inevitabilmente questa sospensione produrrà alcuni ritardi e slittamenti, che provvederemo al più presto a definire e a comunicarvi tempestivamente. 
Per quanto riguarda l’uscita degli albi DC Panini, si è deciso di posticipare il lancio a inizio giugno, contrariamente a quanto annunciato nelle scorse settimane. Questo importante lancio è frutto di un grande lavoro di pianificazione, ma anche di uno sforzo promozionale da parte di tutti i punti vendita specializzati che hanno aderito con entusiasmo a questo nuovo progetto. Per questi motivi preferiamo attendere che la situazione si normalizzi e che le fumetterie e le librerie abbiano ripreso regolarmente la loro attività.

Scelta responsabile, soprattutto alla luce del lancio DC Comics originariamente programmato tra sole due settimane.
Certo: si poteva evitare di vendere il materiale sul proprio sito con spese gratuite.
Ma d'altronde, non possiamo pretendere che chi fa da sempre concorrenza diretta ai negozi che rifornisce, cambi modus operandi per una semplice pandemia, no?



giovedì 12 marzo 2020

La Zona Rossa - giorni 2 e 3: si chiude! O no?

Da ieri, quando abbiamo lavorato "normalmente", ma con la città che si svuotava mano a mano, ad oggi, con la chiusura obbligatoria per quasi tutti i negozi, è passato un secolo.
Si chiude.
Si blocca tutto.

Tranne quello che è essenziale e la vendita online.

Condivido le misure del governo e le parole del presidente: ma mi sarei aspettato qualche cosa in più.
Oltre alle - sacrosante - parole del ministro del lavoro a tutela dei dipendenti, al di là delle tante chiacchiere di questi giorni, ancor più dei provvedimenti concreti, i quali necessitano di qualche giorno per esser messi a punto, il discorso riguardo la chiusura delle attività avrebbe dovuto esser accompagnato da qualche altra parola.

Perché se è vero che il virus fa paura, tirare giù ad interim la saracinesca, come mai successo in Italia, non da coraggio. Anzi.
Ci sono tipologie diverse di attività: alcune possono sospendere il lavoro in modo relativamente agevole.
Le fumetterie, per organizzazione e tipologia no.

Fortunatamente saremo attivi online, e questo ci da un piccolo paracadute.
Confidando nella fine di questo incubo quanto prima.

Ma non sarà a breve...

Il negozio chiuso, visto da dentro. Cambiano i punti di vista...

mercoledì 11 marzo 2020

La Zona Rossa - giorno 1

Da quando il presidente del consiglio ha parlato alla nazione la sera di lunedì 9 novembre, non esistono più zone rosse, è vero.
Ma mi sembrava un bel titolo per questo piccolo diario fatto da un negoziante in trincea - come moltissimi altri - in questi giorni di scelte drammatiche...

Terni stamattina...

sabato 7 marzo 2020

Da Romics a Napoli, passando da Milano, Lucca e Torino: tutte (o quasi) le fiere rimandate a giugno!

Cartoomics, rinviata da marzo ad ottobre, ha dato il via all'effetto Domino...

Gentile Espositore,
L'emergenza da COVID -19 che si é determinata in questi giorni su tutto il territorio nazionale e le misure urgenti disposte dal Governo per contenere la diffusione del virus, ci inducono, nostro malgrado, a spostare Romics - Festival Internazionale del Fumetto, Cinema, Animazione e Games al 30 maggio-2 giugno 2020 sempre in Fiera di Roma.
A tutti coloro che hanno sottoscritto il contratto per l'edizione dal 2 al 5 aprile 2020 seguirà nelle prossime ore comunicazione specifica.
Restiamo a vostra disposizione.



Curioso: Romics, che ad ottobre subirà la sovrapposizione di Cartoomics, ha posto in essere la stessa operazione verso Catania, visto che in quel fine settimana c'è ETNA COMICS. Oltretutto, la settimana prima c'è l'ARF, che a questo punto può sfruttare il fatto di esser la prima fiera "grande" della primavera, e l'anticipo sulla sorella (brutta ma più frequentata) per crescere ulteriormente.

Una sorta di "chi la fa l'aspetti" al contrario.

Poi è toccato al Comicon.
La voce girava da un po', ora è ufficiale:

giovedì 5 marzo 2020

Jpop e Star Comics danno il reso: Magari, in futuro...

Qualche giorno fa, è arrivata questa comunicazione direttamente da Jpop:

Caro libraio,
per prepararci alle emergenze in questi anni abbiamo letto insieme tanti fumetti, e questo clima che si respira ci trova più che mai preparati a ogni evenienza!
I am a Hero ci ha preparato all’Apocalisse zombie, Tokyo Ghoul a gestire il cannibalismo, Golden Kamui ci ha insegnato tutto ciò che serve sapere sulla sopravvivenza nella natura e World’s End Harem… be' dai, se dovesse finire così ce ne faremo una ragione!
Scherzi a parte, ci rendiamo conto di quanto l’allarmismo possa svantaggiare tutti, soprattuto gli esercizi commerciali come il tuo.
Nel nostro piccolo, vorremmo contribuire a fornire un pizzico di tranquillità, e per questo abbiamo deciso di concedere il diritto di reso per tutte le uscite di marzo elencate qui sotto.
Nell’attesa che si torni alla normalità, l’ultima cosa di cui vorremmo privare i tuoi clienti è della possibilità di distrarsi con una bella lettura.

L'altro ieri, a seguire, ci ha scritto Star Shop:

Gentile libraio,
L’attuale emergenza legata alla diffusione del COVID-19 sta creando molteplici difficoltà al commercio in Italia, per questo motivo, dopo l’annuncio da parte dell’editore JPOP della concessione del reso sulle uscite di marzo, Star Comics ha deciso di allinearsi all’iniziativa, garantendo alle fumetterie la possibilità di effettuare il reso totale dei volumi usciti il 26 febbraio e tutti i volumi del mese di Marzo 2020.Alleghiamo la lista dei titoli coinvolti.Per ulteriori informazioni sull’iniziativa, vi invitiamo a contattare il nostro distributore Star Shop.
Nell’attesa che la situazione volga al miglioramento, ci auguriamo che il nostro gesto possa esservi d’aiuto per superare questo momento difficile.


sabato 29 febbraio 2020

Corona Virus: da una commerciante della zona gialla.

Mentre Jpop, con lungimiranza e intelligenza, da il reso alle fumetterie per tutte le uscite di marzo - servirebbe una misura del genere, ma stabilmente e da parte di tutti per risollevare le sorti del fumetto, ma è un altro discorso - una coraggiosa commerciante della "zona gialla" scrive questo coraggioso commento in risposta a un post del presidente del consiglio.




giovedì 27 febbraio 2020

Cartoomics rimandata. Coinciderà con Romics di ottobre...

Fermo restando che la cosa mi tocca marginalmente, perché non ho intenzione di partecipare a Cartoomics (ne ho già parlato in passato), mi ha molto colpito il rinvio della fiera, nell'aria da alcuni giorni...



Non entro nel merito, perché sono scelte che vanno fatte con una certa consapevolezza e competenza.
Penso sia saggio, anche se le considerazioni da fare sono tante...

mercoledì 26 febbraio 2020

PANINI DC - Il lancio di Antani Comics!

Con due giorni di ritardo rispetto a quanto promesso, ma in un periodo estremamente complesso da un punto di vista editoriale e del fumetto - basti pensare al tira e molla della Lion sulle uscite -  ecco il rilancio della DC in Italia visto da Antani Comics!

Le cover annunciate per i numeri 1 che... non vedremo mai!
Altre saranno le immagini utilizzate...

domenica 23 febbraio 2020

Panini Comics fa ripartire la DC da 1: prologo.

Come nel 1994, col lancio di Marvel Italia, i famosi cinque numeri zero; come nel 2012, quando DC ripartì con Lion a gennaio, e col reboot New 52 a maggio (sette serie, una settantina di albi tra regular e variant in pochi mesi), tra poco più di un mese sarà un momento epocale per l'editoria italiana.
In un momento particolarmente difficile per il fumetto supereroistico, con il recente aumento dei prezzi degli spillati da parte di Panini Comics, questa nuova avventura, oltre a sorprese e nuove idee, porterà con sé anche delle incognite.

Ma l'editore ha ideato un lancio ben articolato nella quantità e varietà dei titoli, quanto moderato nella proposta di variant ed edizioni alternative. L'abbiamo accennato qui.
Rispetto al passato, Panini Comics ha ridotto notevolmente la produzione di queste edizioni limitate: pensate che Lion, nel 2012, aveva realizzato dalle tre alle cinque edizioni dei numeri uno, e due variant anche per i numeri 2 e 3, oltre a cofanetti e ristampe di vario genere, capirete che avere SOLO regular e variant dell'1, una unica edizione dei numeri successivi, seppure coi prezzi più alti, è una piccola rivoluzione...

Con l'incognita dell'ultimo mese targato Lion che, senza comunicazioni ufficiali in merito, pare aver chiuso i battenti (ma non mi stupirebbero eventuali colpi di coda) Panini ha lanciato il "suo" universo DC.

Lunedì, proprio qui su questa pagina, vi presenteremo la promo che Antani Comics farà per lanciare i numeri uno del nuovo corso.

Intanto, ripercorriamo brevemente la storia della DC in Italia.

Un (recente) momento epocale della storia DC

venerdì 21 febbraio 2020

Lion: cosa uscirà e cosa no?

Ieri sera girava sui social questo "comunicato" (grazie all'ottimo divulgatore "Mad Mitch", come sempre!):

L'ex fornitore Lion annuncia la cancellazione delle seguenti prenotazioni:
Watchmen Saga #01
Sandman Universe #08 a 12
(Batman #600) (Jumbo)
Batman: Knightfall - Preludio (Dc Essential)
Batman - L'Ultimo Cavaliere Sulla Terra #03
Authority #06 (Dc Deluxe)
Superman #188/89 - Superman #74/75
Watchmen (Nuova Edizione Assoluta)
Superman - Anno Uno #02
Suicide Squad / Harley Quinn #82/83 - Suicide Squad / Harley Quinn #60/61
Justice League #125 a 128- Justice League #67 a 70
Doomsday Clock #09
Batman - Il Lungo Halloween
Batman: L'Oscuro Principe Azzurro #01
Flash #127 a 129 - Flash #71 a 73
Batman #185 a 187 - Batman #73 a 76
Batman #183 - Batman #70 (Jumbo + Cofanetto)
H For Hero #01
Superman #181 - Superman #66 Jumbo
Lucifer - Pack 02 #07-11
Joker, L'uomo Che Ride
Batman - Dannato #01 a 3
Eroi In Crisi #01

Francamente sembrava la solita cosa de "l'ha detto l'amico di un amico", "mio cuggino lavora in una copisteria". Devo dirlo: non ci ho creduto. Anche perché alcune cose sono indicate male, altre si sapeva non sarebbero uscite (Watchmen Saga), altre lo sono da tempo (Batman Dannato).

La realtà è ancora peggiore.


giovedì 20 febbraio 2020

Momenti di Gloria #83

In fiera, online, in negozio: OVUNQUE, i nostri adorati clienti, che a loro volta ci amano, non ci fanno mancare momenti di (generalmente) involontario umorismo, quando non di minchionaggine assoluta. Momenti irripetibili che noi, con la massima cura e tutto l'amore per la precisione, siamo obbligati ad annotare per i posteri in questa rubrica.
Momenti, appunto... di GLORIA!

Il tutto senza rancore... "E il gusto difficile di non prendersi mai sul serio", ricordate?



lunedì 17 febbraio 2020

PANINI/DC: le uscite di aprile! Lion ha già mollato?

E' uscito Anteprima 342, con tutte le anticipazioni di aprile.
Sul sito Panini Comics trovate i pdf con le uscite dell'editore, su www.antanicomics.it sono scaricabili in unica soluzione gli stessi file.


giovedì 13 febbraio 2020

Casagrande + Ponticelli + Timpano = Batman a Terni #antani20

Tre grandi ritorni per (continuare a) festeggiare i 20 anni VENTI di Antani Comics!

Sabato 22 febbraio festeggeremo il 600 albo italiano di Batman, probabilmente senza avere l'albo (grazie LION!), ma con TRE autori di caratura internazionale: Elena Casagrande, Alberto Ponticelli e Giovanni Timpano!


martedì 11 febbraio 2020

PANINI COMICS/DC: le serie regolari

Dopo le voci, dopo l'annuncio ufficiale, dopo l'intervista esclusiva con i primi dettagli che abbiamo pubblicato proprio su questo blog, è il momento dei piani editoriali.

Instagram è stata la "sede" ideale per gli annunci dei "capoccioni" di Panini Comics...

La redazione Panini Comics presenta il rilancio DC di aprile

sabato 8 febbraio 2020

La nuova legge sulla lettura. Prologo.

Ne parlammo qui e qui: a breve sarà in vigore la nuova legge contenente "Disposizioni per la promozione e il sostegno della lettura", approvata il 5 febbraio scorso.
Fatevi un favore: si parla di lettura, leggetela.

E, siccome quasi tutti stanno commentando solo la parte che riguarda sconti e prezzi, prima di dire una qualunque sciocchezza o diffondere bugie o informazioni superficiali come stanno facendo molti, leggetela bene.


giovedì 6 febbraio 2020

Tra fiere, librerie e online: dove vanno i lettori?

Detto e ridetto, non è un mistero.
I lettori calano, si legge sempre meno, e si pubblica sempre di più.
Per vari motivi, con varie modalità, per un editore è necessario produrre libri, fatturare, per tenere in piedi una attività, finanziandola con nuove entrate.

Da una ricerca Istat, appare chiaro come negli ultimi dodici anni il commercio online sia passato dal 3,5% al 24%, mentre sia le librerie che la grande distribuzione hanno perso il 10%.

Negli ultimi cinque anni sono morte oltre duemila tra cartolerie cartolibrerie.



Si legge in meno, e paradossalmente le attività che sopravvivono lo fanno perché si è anche in meno a vendere! Ma poche librerie fanno diminuire ancor di più il numero di lettori, in una spirale viziosa che non porterà a nulla di buono.

mercoledì 5 febbraio 2020

Quando gli indipendenti vendevano 10mila copie... Ciao, Ade...

Benvenuti a quota diecimila... è questo, infatti, il numero di copie già vendute dall'Atto Primo di Erinni. Una cifra davvero notevole, se considerate che l'albo è stato diffuso solo nelle librerie specializzate, e nemmeno in tutte, visto che qualche distributore ha snobbato la mia iniziativa editoriale. 
Sapete com'è: certi distributori, abituati a fare il bello e il cattivo tempo sul mercato, pretendono che il produttore, se è un piccolo editore come il sottoscritto, gli si inginocchi davanti e li supplichi di diffondere il suo albo, concedendogli gli sconti che vogliono loro. 
Bé, la Liberty ricatti non ne accetta. Se non ne trovate gli albi in una fumetteria, cambiate negozio, o richiedeteli per corrispondenza. Nuove librerie specializzate stanno nascendo un po' ovunque, e le mostre/mercato si moltiplicano: per la gente arrogante ci sarà sempre meno spazio. E' un discorso generale, che vale non solo per certi distributori ma anche per certi editori (purtroppo, nel mondo del fumetto, di galantuomini come Sergio Bonelli ce ne sono davvero pochi, e non lo dico per piaggeria verso Sergio). La Liberty non avrà nessuna paura di denunciare certe storture: indipendenza e (appunto) libertà significano anche questo. 
Insomma, amici autori (redattori, letteristi, ecc.) e amici lettori, finalmente avete (abbiamo) uno spazio dove raccontare a tutta Italia ciò che a volte vi (ci) tocca sopportare. E voglio iniziare subito con tre esempi significativi: 
-Dopo cinque anni, alla "gang bresciana" (Olivares, Vietti & C.) non sono ancora state restituite le tavole originali di "Full Moon Project". L'editore, di "Full Moon Project", inoltre, ha ripubblicato la miniserie senza pagare ai bresciani i sacrosanti diritti. L'individuo in questione si chiama Gianni Eusebio. 
-La gloriosa Casa Editrice Universo non ha ancora restituito centinaia di tavole originali (frutto di decenni di lavoro) a Loredano Ugolini, nome storico del fumetto italiano. Le tavole, per legge, sono di Ugolini. Nessun altro ha il diritto di possederle se non lui. 
-La Marvel Italia ha commissionato a Giulio De Vita una campagna pubblicitaria per la Philips nella quale comparivano alcuni supereroi Marvel. Giulio è stato pagato per la pubblicazione dei disegni, ma con gli stessi disegni sono stati prodotti poster, diffusi in tutta Italia, per i quali non è stato versato al disegnatore nessun compenso aggiuntivo, in contrasto con la vigente Legge d'Autore. Giulio ha reclamato ciò che gli spetta, ma senza alcun risultato.
A voi il giudizio su tutto ciò. Buona lettura, e a risentirci nella pagina della posta.



8 maggio 2004: secondo evento nella neonata fumetteria
Antani Comics: la Lazarus Ledd Fest!
A destra, Ade Capone, al centro il sottoscritto,
a sinistra il disegnatore Arturo Lozzi.

Cinque anni fa, moriva Ade Capone. Autore, editore, libraio.
Ho voluto ricordarlo ripubblicando l'editoriale di Erinni numero 3, del maggio 1995.

domenica 26 gennaio 2020

Che fine ha fatto RW Lion?

Meno di due settimane veniva ufficializzata l'acquisizione da parte di Panini Comics dei diritti DC per l'Italia. Qui vi abbiamo presentato in anteprima assoluta i primi dettagli sulle nuove pubblicazioni e sulla linea editoriale.

Sinceramente, mi aspettavo una ecatombe di uscite da parte del vecchio licenziatario.
Mancano poco più di due mesi alla sua uscita di scena, e tante ancora sono le cose da pubblicare: cose prenotate, magari pronte, che verranno comunque acquistate.


Ma francamente la quasi totale sparizione dell'editore proprio non me la aspettavo, soprattutto considerato che è impossibile avere risposte.




sabato 25 gennaio 2020

Marvel Masterworks con lo sconto del 20+5%!

Le prestigiose raccolte delle serie più belle dei supereroi Marvel a un prezzo eccezionale: dal 24 Gennaio al 3 Febbraio, potrete acquistare il catalogo della serie MARVEL MASTERWORKS con uno sconto del 20%, che Antani Comics trasformerà in 25%!



giovedì 23 gennaio 2020

giovedì 16 gennaio 2020

Panini Comics ci svela il suo piano per DC COMICS! Intervista ad Alex Bertani

La notizia del decennio, nell'aria da mesi, è ufficiale da tre giorni: Panini Comics si è presa i diritti DC per l'Italia. Anche per l'Italia. Anche i diritti DC.

Intervistiamo Alex Bertani, Italian Publishing Market Director di Panini Comics, che ci svela alcuni dettagli del piano editoriale.



lunedì 13 gennaio 2020

PANINI COMICS HA LA DC IN ITALIA!

Oggi, dai social Panini Comics.

PANINI S.p.A. E DC COMICS ANNUNCIANO L’INIZIO DI UN ACCORDO DI LICENZA A LUNGO PERIODO PER LA PUBBLICAZIONE DEI FUMETTI E DELLE GRAPHIC NOVEL DC IN ITALIA 
Modena, Italia e Burbank, California, 13/01/2020 
DC, editore, tra gli altri, dei personaggi Superman, Batman e Wonder Woman, ha concesso a Panini, uno dei più grandi editori di fumetti a livello mondiale, i diritti per la pubblicazione dei propri fumetti e graphic novel in formato cartaceo e digitale in Italia, che saranno distribuiti in edicola, fumetteria, libreria e nei principali store online. Le pubblicazioni DC Comics Panini inizieranno ufficialmente il 2 aprile 2020, in concomitanza con la dodicesima edizione dello storico evento modenese Play e contemporaneamente con quello nella capitale Romics, durante i quali Panini parteciperà con spazi dedicati a vendita ed eventi.Faranno da apripista per il lancio delle nuove serie DC in Italia cinque albi Alfa da collezione e lo speciale L’anno del criminale, albo di 32 pagine che contiene tre storie brevi firmate da alcuni dei più grandi talenti del fumetto americano del momento.I piani editoriali e la lista degli albi che inaugureranno la nuova era di DC targata Panini saranno comunicati in seguito nei canali web e social ufficiali di Panini Comics.Jim Lee, Chief Creative Officer e Publisher di DC, ha dichiarato: “Questa nuova relazione con Panini S.p.A. è un’opportunità entusiasmante per DC. Conosco personalmente la passione e l’amore che i fan italiani nutrono nei confronti dei nostri eroi e dei nostri criminali, e non vedo l’ora di vivere il futuro dell’Universo DC pubblicato da Panini a partire da aprile”.Marco M. Lupoi, direttore editoriale di Panini, ha aggiunto: “Fin da quando ho letto il mio primo Batman di Neal Adams, o il Superman di Curt Swan, o i Teen Titans di Nick Cardy, l’universo degli eroi DC ha fatto parte del mio immaginario, contribuendo a creare una cultura fumettistica che ha spaziato da quelle prime letture fino a tutta la produzione DC degli ultimi decenni. È quindi con enorme emozione che accolgo l’Uomo d’Acciaio, il Cavaliere Oscuro e tutti gli altri eroi del pantheon DC all’interno di Panini Comics Italia, per un programma editoriale ambizioso e che si prefigge di presentare il meglio della produzione di Burbank, nella veste editoriale più curata e accattivante, aprendo una nuova tappa nella storia italiana di questi eroi. Dopo due decenni circa come editore DC in Germania e Brasile, è il momento per me di accogliere gli eroi DC in Panini anche sul suolo natio. Up up and away, come nelle migliori tradizioni”.DC è uno dei più grandi editori al mondo di fumetti e graphic novel in lingua inglese, ed è la casa di alcuni tra i più iconici e famosi personaggi mai creati. In quanto divisione creativa di WarnerMedia, DC ha il ruolo di integrare strategicamente personaggi e storie tra film, televisione, prodotti di consumo, home entertainment, giochi e il servizio streaming DC Universe. Per maggiori informazioni, visitate il sito dccomics.comIl Gruppo Panini, fondato quasi sessant’anni fa a Modena e con sedi in tutta Europa, Sud America e Stati Uniti, è leader mondiale nel settore delle figurine collezionabili e una delle realtà più importanti in Europa e Sud America per la pubblicazione di fumetti, riviste per bambini e manga. L’azienda si avvale di canali di distribuzione in più di 130 stati e impiega oltre 1200 dipendenti. Per maggiori informazioni, visitate il sito paninigroup.com

Tutti ne parlavano, questo blog - posso dirlo con orgoglio - lo aveva annunciato scherzosamente a fine ottobre, ed era stato ripreso da tanti (spesso senza esser citato).

Chissà se utilizzeranno pure questo...


domenica 12 gennaio 2020

Supercazzole della domenica

Quando è domenica, che scribacchi con falina, e ti trovi antani come fosse per due.
Che dite? Non si capisce?

Eh, vabbeh...




mercoledì 8 gennaio 2020

E se Lion, poi, in fin dei conti non fosse così male?

Non preoccupatevi: la risposta è "si". Lion è "così male".
Almeno al momento, e sono già spariti i segni di miglioramento e riorganizzazione di qualche mese fa...

Ma, per quanto riguarda la ottuagenaria storia della DC in Italia, considerando tutti gli editori che ne hanno detenuto i diritti, l'attuale licenziatario è così male in senso assoluto?

Ragioniamoci un attimo.

domenica 5 gennaio 2020

Un po' di vergogna, tra Natale e Befana...

Settimana pre e post Natale molto dura: tanto lavoro in negozio e tantissime spedizioni.

Fino al 24 incluso, inoltre, fin troppe novità da sistemare: il calendario di dicembre è curioso, i fornitori lavorano per le prime tre settimane, ma le uscite non sono equamente ripartite tra le stesse. Piuttosto, mentre nelle prime due c'è una attività normale, nella terza si accumulano anche quelle previste per il periodo natalizio. Due settimane di uscite, oltre agli arretrati ed eventuali "rinforzi" richiesti per le feste in pochi giorni.



Per cui, come dicevo, abbiamo lavorato come matti fino a Natale.
Subito dopo, spedizioni in uscita e ancora tanti acquisti da parte dei clienti in negozio.

Non mi lamento: per carità.
Ma in tutto questo non sono riuscito a pubblicare due o tre pezzi per il blog che avevo in mente.

venerdì 3 gennaio 2020

Dalle pagine di DYLAN DOG... DARYL ZED!

Era il giugno del 1992, e sulle prime pagine del numero 69 di DYLAN DOG appariva DARYL ZED...

Dylan Dog 69: "nasce" Daryl Zed! E' il 1992

Ventisette anni dopo, in occasione del Free Comic Book Day, è stato presentato il numero zero del personaggio, in un mix di pagine tratte da "Caccia agli Inquisitori", (Dylan Dog Color Fest 22), con inediti disegnati da Nicola Mari per i colori pop di Sergio Algozzino.
Il tutto fa da preludio alla nuova miniserie in cui la mitologia del Cacciatore di Mostri sclaviano viene ampliata e immersa in un mondo narrativo pulp-horror: uscita prevista fine gennaio 2020, testi di Tito Faraci, disegni di Nicola Mari, Angelo Stano e Werther Dell'Edera.




giovedì 2 gennaio 2020

Lion e Panini, tempi sempre più duri per chi segue gli "spillati"

Lo dicevamo già esattamente un anno fa.
Ma con la Lion, si sa, il rischio è di ripetersi.

Oggi lo spillato è in crisi, il che è un bel problema, perché (semplificando) è con le vendite di questo che gli editori pagano gli autori e tutti i costi iniziali di produzione... 
Il problema, però, si pone quando un editore come Lion, mai puntuale con le uscite da libreria, comincia a non esserlo pure con le serie regolari. Perché se un volume tarda di qualche settimana, o un mese, magari un anno, è grave; ma un quindicinale che non esce anche solo tre mesi, accumula ben sei albi di ritardo, come successo a Wonder Woman (nel 2018 n.d.b.), trimestrale in autunno, settimanale a Natale mentre mestamente si avvia alla chiusura. 
Pensiamo a Batman Metal: storia molto bella, iniziata a gennaio 2018 con due prologhi, e che sarebbe dovuta concludersi a settembre. Già in primavera Batman il Cavaliere Oscuro, testata che raccoglieva questa lunga saga, aveva un mese di ritardo: l'ultimo numero, il 19, è uscito a metà novembre. Il tutto per una storia che si sarebbe potuta veder pubblicata in metà del tempo, con una programmazione più veloce e senza i ritardi accumulati. Se a questi aggiungiamo anche la perdita degli incentivi collezionistici - ogni albo usciva anche con una variant con spilla allegata, il cui raccoglitore, annunciato per settembre FORSE uscirà a marzo - va detto che diventa sempre più difficile leggere e far seguire i seriali agli appassionati. 
Ad oggi il motivo principale per cui vale ancora la pena acquistarli è la distanza con le ristampe: sicuramente un valido incentivo per le serie più appassionanti. Ma ce ne sono davvero così tante?

mercoledì 1 gennaio 2020

Il 2020 di Antani Comics e del blog

Avere un blog o un social da curare, è molto simile a quello che fai in negozio, anche se meno complesso. Servono idee, fantasia, praticità. E serve soprattutto continuità.

Nell'ultima parte del 2019 ci siamo dedicati con maggiore impegno - e tanta soddisfazione! - a Instagram (seguiteci: www.instagram.com/antanicomics) ma non ho potuto curare come volevo questo blog. Serve, appunto, continuità: negli ultimi anni siamo passati dai 193/221 post annuali del periodo 2013/2016 ai 140 del 2017, 160 del 2018 e 152 dello scorso anno.
Pochi, e spesso con poca regolarità.

"Fare" il blog non è facile come postare sui social: necessità di tempo per scrivere, per raccogliere e pubblicare idee, di voglia, che spesso devi trovare nelle ore notturne.


Antani Comics: 2000 - 2020! 20 ANNI!