giovedì 15 ottobre 2020

GOEN, il Balotelli degli editori italiani #EditoriCreativi 72

Scelte dubbie, comportamenti al limite dell'illogico: spiegazioni, anche se richieste, zero. Se va bene: altrimenti, solo notevoli arrampicate sullo specchio, o discorsi campati in aria.

Cosa fanno i nostri eroici (??) editori allo sbaraglio, quando non sono impegnati a pianificare la conquista del mondo?
Continua la saga di EDITORI CREATIVI... anche ora che LION non c'è più (ma c'è GOEN!)...


Senza annunci ufficiali, e a pochi giorni dall'ultima comunicazione sulla pagina social, nella quale si elencavano altri distributori, Goen torna ad essere venduta in esclusiva da Terminal Video.
O, almeno così pare...


C'era una volta Mario Balotelli.

Tranquilli: non si parla di calcio.

Il buon Mario, ragazzino, aveva già le stigmate del campione: dall'Inter del triplete (mica bruscolini!) passò al ricco Manchester City. "Fortissimo, ma un po' matto", si diceva: "Eh, si sa... genio e sregolatezza". Col tempo la seconda fa impallidire il primo: dopo qualche stagione con tanti bassi e pochi alti, al Milan, quindi al Liverpool, poi di nuovo al Milan. Quindi in Francia, Nizza, Olympique Marsiglia.
Poi in Italia, al Brescia.

Ogni volta arrivava con il seguito e le attenzioni che spettano a un campione.
Ogni volta, però, un gradino più in basso.

Ogni volta, bruciava tutto in poco tempo: pochi gol, tanti ma tanti colpi di testa: principalmente fuori dal campo. Ora è svincolato, in attesa che una nuova società, un gradino più in basso del Brescia, appena retrocesso, lo chiami e lo presenti a folle - sempre meno - oceaniche.


La Goen, come Lion e tutto il gruppo RW, è uguale.

Partiti nel 2012 coi diritti DC, grandi lanci editoriali, hanno poi investito nei manga (GOEN, appunto) e nel fumetto europeo e sudamericano (Lineachiara). Vincendo anche premi, come un Gran Guinigi (Lineachiara), ma sparendo spesso dalla programmazione per mesi o anni. E cambiando frequentemente distributore: da Alastor (2016) in chiusura, a Star, Manicomix, Messaggerie, Terminal. Con ritorni, abbandoni, polemiche e cliffhanger pazzeschi.

Ne abbiamo parlato tante ma tante volte, tipo qui e qui.


E alla fine, tornano sempre a far parlare di sè.

Le prime volte c'erano annunci, comunicati stampa. Tra negozianti ne parlavamo, magari ridendone un po', quando non incazzandoci.

Ora, ho letto un distratto messaggio in una chat, seguito da un commento. 

Stop.


Per il resto, Goen non verrà più distribuito da Star Shop & Co, ma solo da Terminal Video.
"Pare", perché questo lavoro è sempre un gran casino.


Quindi, almeno fino alla prossima puntata, questa è la storia.

Almeno pare.

6 commenti:

  1. Ho molte serie interrotte di GOEN, spero che almeno quelle le portino a termine. Pochi mesi fa sono stato molto sorpreso perchè nel giro di 10gg. hanno pubblicato i volumi finali di un manga che stava fermo da almeno 5 anni...

    RispondiElimina
  2. Ho visto un post FB della GOEN (non so se di prima o dopo questa notizia) dove sbandierava il fatto che era di nuovo distribuita dai 5 distributori più importanti italiani...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ah, se puoi linkacelo. Sempre ottime notizie!!

      Elimina
    2. dovrebbe essere questo link:
      https://www.facebook.com/rw.goen/posts/5154898834536179

      Elimina