martedì 16 luglio 2019

Edizioni IF butta via il proprio catalogo

Proprio nei giorni in cui Bonelli rilancia Mister No, Edizioni IF che del personaggio cura la ristampa cronologica, svende interamente il proprio catalogo.

Metà prezzo su tutto.

Brutta l'estate, eh?



Fregandosene dei (pochi) lettori che hanno acquistato a prezzo pieno, dei commercianti (ancor meno!) che fanno magazzino del loro materiale, di qualsiasi rapporto commerciale di valore, dimezzano per una settimana il valore dei propri fumetti.

Far cassa serve sempre, ne parlavamo anche poco tempo fa...

Oltretutto, abbassare i prezzi è l'unica pratica che molti editori conoscono per promuovere un titolo: lo dimostra la continua necessità di svalutare il proprio prodotto, cosa che, in un sistema sano un produttore serio non farebbe mai. So che "sano" e "serio" sono due aggettivi di ben altra lingua, nel nostro settore: ma non se ne può più di ricevere segnalazioni di clienti che si vedono sotto al naso sconti che la fumetteria non fa e non può fare (...)
 
Per questo, si preferisce non spendere in informazione: campagne promozionali, uso di influencer e youtuber, meglio investire in uno sconto. (...) 
Non c'è competenza, non c'è conoscenza del proprio prodotto, quindi figuratevi dove devono prendere i negozianti gli strumenti per poter lavorare decentemente: internet, cataloghi fatti abbastanza male, qualche mail di distributori illuminati. Sono poche le cose da salvare di questo settore, vediamo da prendere esempio da editori seri, come molti di quelli USA...

Un consiglio: aspettate le fiere autunnali, li potrete trovare ad ancora meno...

10 commenti:

  1. Lo può fare? Dovrebbe dare la possibilità anche alle fumetterie di offrire lo stesso sconto.

    RispondiElimina
  2. Ciao ho appena scoperto il tuo blog molto carino, complimenti :-) sono diventata una tua follower
    Se ti va di passare da me io sono Il salotto del gatto libraio

    RispondiElimina
  3. Tra l'altro, la If propone materiale di altissima qualità. La crisi è figlia anche di una guerra alla cultura che la sinistra in questo Paese conduce da decenni. Non vediamo l'ora di prendere Kinowa a metà prezzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. altissima qualità? forse 50 anni fa...

      Elimina
    2. Infatti, ci riferiamo alle ristampe (If fa solo ristampe). Tra un western infantile di stampo bonelliano e un western maturo come Kinowa, preferiamo il secondo. Un fumetto anche oggi attualissimo. Più oggi che prima.

      Elimina
    3. sicuramente si. Son gusti, dai... Poi c'è chi preferisce Scalped o Ken Parker...

      Elimina