venerdì 10 luglio 2020

RW, tra Lion e Goen: l'ennesimo ritorno

Ed è proprio quando sembra sparito, che RW Edizioni torna.
Li avevamo lasciati, negli anni, a cambiare distributore: da Alastor a Manicomix, quindi a Messaggerie, poi a Terminal. In esclusiva, ma anche no, poi di nuovo in esclusiva.
Le uscite erano poche, ma poi tante, poi i quindicinali non usciti per quattro mesi diventavano bisettimanali. Quindi perdevano i diritti DC, ma poi avrebbero continuato per tre mesi a pubblicar cose annunciate, ma senza dire quali. Poi nulla, poi oltre il termine massimo altre cose, che non si sa bene se potevano uscire o meno.

Se volete approfondire ed avete molto, ma molto, tempo da buttare, provate qui, qui, qui, qui, qui e qui. Ma solo per la punta dell'iceberg.

Dicevamo: RW.
Lion ha dovuto mollare alcuni mesi fa: non sapremo mai cosa rimarrà dei loro capienti magazzini, cosa non hanno potuto distribuire, cosa avrebbero voluto vendere direttamente al pubblico nelle fiere primaverili.

Ma rimane la divisione manga, l'amatissima GOEN, distribuita in esclusiva da Terminal Video. O no?

Il logo Goen: se lo si rigira di 90°, legge MACO, UEOG, OCGW.
Pronunciandolo 666 volte velocemente, si viaggia verso Terra 232,
dove Play Press pubblica ogni fumetto esistente sin dal 1989!

mercoledì 24 giugno 2020

saldaPress propone WE ARE FAMILY alle fumetterie. Intervista a

Un sostegno concreto ai negozi che sono il tessuto della distribuzione nel fumetto: questo è il progetto saldaPress WE ARE FAMILY.
Ne parliamo col direttore editoriale, Andrea G. Ciccarelli


giovedì 18 giugno 2020

Comicon 2020 annullato - il punto sulle fiere

Arrivata or ora, anche se era nell'aria da settimane.

Caro Espositore,
questa mia comunicazione condivide, e anticipa rispetto all'imminente uscita sulla stampa, un'importante novità: la 22^ edizione di COMICON si terrà a Napoli dal 29 aprile al 2 maggio 2021.   
COMICON ha deciso di mettere al primo posto la salute e la sicurezza dei visitatori, degli artisti, degli espositori, nei nostri partner e di tutto lo staff, rimandando al prossimo anno il Festival Internazionale nella sua forma più "piena": una grande festa con 160.000 partecipanti.   
Abbiamo pensato che non avrebbe avuto senso, inoltre, offrire ai visitatori e a voi Espositori un evento, quest’anno, per il quale non siamo ancora in grado di garantirvi il livello di offerta e di esperienza a cui siete e siamo abituati.  
Nel corso degli anni siamo riusciti a costruire un rapporto con ognuno di voi basato sulla correttezza reciproca, sulla trasparenza e sulla serietà. Siamo riusciti a costruire assieme un evento unico, nel panorama italiano, anche grazie alla collaborazione che c’è sempre stata tra Organizzazione ed Espositori. Abbiamo intenzione di continuare su questa strada.  
Sappiamo bene che la situazione attuale non è facile per nessuno e siamo preparati e attrezzati per venire incontro alle vostre esigenze, con la speranza che anche da parte vostra ci sia la disponibilità a comprendere il nostro momento. Nei prossimi giorni sarete contattati tutti, personalmente, per stabilire le procedure per la eventuale richiesta di un rimborso su quanto versato per la partecipazione all’edizione 2020, o se utilizzare quanto versato per confermare, senza subire un eventuale aumento dei prezzi, lo spazio per l’edizione 2021.  
Grazie per la paziente attesa di questa comunicazione. Non avremmo potuto fare prima perché, fino all’ultimo, abbiamo sperato in un miglioramento della situazione e in un cambio date entro settembre. Tuttavia anche le più recenti linee guida governative e regionali ci sembrano non consentire l’evento come è sempre stato e come, ne siamo certi, tornerà ad essere.  
A presto,
Alessandro Spinosa
Direttore Organizzativo COMICON

venerdì 12 giugno 2020

PANINI/DC una settimana (abbondante) dopo. Le prime impressioni

Prima settimana di Panini Comics/DC.
Abbastanza per fare un piccolo bilancio, considerando che la bontà di un lancio del genere in gran parte la si saggia prima dell'uscita dei prodotti, al massimo con la visione degli stessi e i primi riscontri dei clienti...

Come sempre, diremo quello che pensiamo, dal punto di vista di chi i fumetti non li compra per passione, ma per rivenderli, a differenza di chi recensisce con un occhio di riguardo all'editore che glieli regala (e vuole che continui a farlo...).
Noi paghiamo tutto e ci mettiamo la faccia: gli unici cui dobbiamo render conto sono i nostri clienti...


VARIANT!

giovedì 11 giugno 2020

Dopo la pandemia, cosa rimane ai bambini?

Quando sono iniziate le prime restrizioni - il 4 marzo chiudevano le scuole di ogni ordine e grado (quanto suona bene "di ogni ordine e grado"?) - si sono rivisti i bambini per strada.
Si: distanziamento sociale, è vero.

Ma all'inizio era bello vedere i cortili pieni, sentire le urla.
Vederli riappropriarsi di spazi che un tempo erano nostri, prima dei nostri genitori, ma poi erano rimasti abbandonati, senza proprietari che li reclamassero. TV, videogiochi, troppi impegni: essenzialmente poco tempo da parte dei genitori. Ma i bambini, per strada, si vedono poco.
E quando li vedi, soprattutto i più grandi, hanno le facce immerse nelle luci degli schermi dei telefoni.

Quindi, si: era bello sentire quelle grida e i palloni che rimbalzavano.

Poi, il silenzio.

Parchi aperti ma... giochi chiusi!
Una delle tante stranezze di questa quarantena...

mercoledì 3 giugno 2020

Panini/DC: il giorno zero!

Dopo una lunga e spesso travagliata storia editoriale, da domani DC Comics vedrà il suo esordio in casa Panini.
Doveva essere ad aprile, ma la pandemia ci ha messo lo zampino, unitamente al breve ritorno di Lion.
Adesso è finalmente l'ora.


Cinque numeri alfa dedicati ai personaggi più importanti.
Dieci serie regolari.
Un numero limitato di variant (una per ogni "alfa" e per i numeri uno) e tanti tanti volumi.

Così parte Panini Comics in ambito DC.

I numeri ALFA!

domenica 31 maggio 2020

"Dalle pagine" di Topolino... arriva PANGOLINO!

Pangolino è un’autoproduzione curata da Marco Tonus insieme a tanti altri disegnatori: una parodia sul mondo Disney in lockdown, con fumetti, rubriche e pubblicità a tema. Un albo di 64 pagine tutte da ridere (anche amaramente), per rivivere la pandemia attraverso la lente deformante della satira, con un mix di rimandi grafici dagli anni ’60 ai 2000 e stili che spaziano dall’underground alla linea chiara. Con i disegni di Tonus, Antonucci, Spataro, Maconi e molti altri…

Per veri intenditori e a un prezzo popolare!

Non fatevelo sfuggire, anzi, fatevi contagiare... dalle risate!


sabato 30 maggio 2020

3 giugno: Panini Comics parte con la DC e... una valanga di fumetti!

Il 3 maggio tutte le librerie d'Italia hanno riaperto.
In realtà, da metà aprile la stragrande maggioranza era già al lavoro e la distribuzione funzionava, anche se Bao non se ne era accorta.

Una delle maggiori preoccupazioni dei librai, era la mole di novità che attendeva di esser distribuita: due mesi di uscite arretrate, più la valanga di prodotti pensata per un periodo a dir poco "caldo" - per via delle fiere che sono state annullate - in un mese che comunque sarebbe stato pieno di incognite.

Tutti gli editori hanno promesso da subito un calendario che sarebbe stato il più leggero e "normale" possibile.
Anche Panini Comics.

Invece, come dicevamo qui parlando di maggio, l'editore di Modena...

...farà uscire, da calendario 120 albi, per 1318 euro circa totali. 
Per avere una idea di quanto sia, vi do questi dati (gli unici che sono riuscito a reperire): 
-uscite Panini Comics di agosto 2019: 111 albi, tot. 955 euro;-uscite Panini Comics di settembre 2019; 122 albi, tot. 1211 euro;-uscite Panini Comics di dicembre 2019: 111 albi, tot. 935 euro. 
Insomma: non proprio nella media: oltre il 40% in più rispetto a un mese caldo come dicembre, per dirne una. 
Ma, per metterci il carico: i negozi che riaprono ora, dovranno ricevere anche tutte le uscite Panini Comics da edicola di marzo e aprile. Altre decine di albi, altre centinaia di euro.A seguire, a giugno, il rilancio DC.

Appunto: il rilancio DC.

Superman a Pisa! Più facile spostare la torre che le uscite in libreria...

giovedì 28 maggio 2020

Walking Dead finisce col box IN AETERNUM

In occasione dell’uscita dello story-arc conclusivo di THE WALKING DEAD, SaldaPress presenta THE WALKING DEAD: IN AETERNUM, favoloso box in tiratura limitata e numerata che raccoglie i quattro albi finali di TWD in un’edizione variant prodotta esclusivamente per il nostro paese.

Per la prima volta quattro grandi artisti italiani si cimentano con il mito di The Walking Dead per dare origine a quattro imperdibili copertine che celebrano in modo unico l’immortalità del capolavoro di Robert Kirkman e, insieme, quella della nostra arte classica.

I numeri dal 67 al 70 con cover variant contenuti all’interno del box saranno realizzati con logo metallizzato, a differenza degli stessi venduti separatamente.
THE WALKING DEAD: IN AETERNUM è un grande evento editoriale dedicato ai lettori e ai collezionisti italiani.

Un’occasione unica per leggere tutto d’un fiato il finale di una grande epopea del fumetto contemporaneo.


venerdì 22 maggio 2020

"Kobane Calling: Oggi" in fumetteria con un mese di ritardo... #EditoriCreativi 70

Scelte dubbie, comportamenti al limite dell'illogico: spiegazioni, anche se richieste, zero. Se va bene: altrimenti, solo notevoli arrampicate sullo specchio, o discorsi campati in aria.
Cosa fanno i nostri eroici (??) editori allo sbaraglio, quando non sono impegnati a pianificare la conquista del mondo?
Continua la saga di EDITORI CREATIVI... anche ora che LION non c'è più... (forse!)


In questi giorni è uscito il nuovo gioiello di Zerocalcare:

Quattro anni dopo la prima edizione, Kobane calling di Zerocalcare torna in un’edizione aggiornata, che comprende una nuova copertina, risguardi geografici aggiornati, una nuova introduzione dell’autore e la storia su Lorenzo “Orso” Orsetti pubblicata originariamente su Internazionale nel luglio del 2019. Perché attualizzare la situazione dei curdi siriani e della loro terra contesa, il Rojava, è oggi più importante che mai.

In realtà, però, il libro è in vendita da oltre un mese...


mercoledì 13 maggio 2020

Fumetto, giornaletto e Graphic Novel

Sta uscendo una nuova collana di allegati editoriali col meglio delle graphic novel italiane.
Questo termine mi fa sempre un po' sorridere: "fumetto" è sicuramente più indicativo di "romanzi grafici", fa sognare. Graphic Novel non significa nulla: probabilmente fa più figo, ma il termine è utilizzato a sproposito. 

Pochi anni fa, per dire, Hachette lanciò una serie dedicata alle "graphic novel Marvel" (che ora stanno distribuendo anche in fumetteria) con quasi tutti titoli che... graphic novel non sono! 

La comunicazione di questo recente lancio, però, è stata fantastica.
Si è passati da questa:




... (che evidentemente è sballata, perché non c'è nessun romanzo che "si fa" fumetto, quanto romanzi A fumetti punto e basta) a questo:

... sminuendo ancora di più il termine "fumetto".

mercoledì 6 maggio 2020

Quello che noi subiamo.

Potrei fare il blog solo con le vostre segnalazioni, per le quali vi ringrazio continuamente...

Dalla pagina FB di Panini Comics.




domenica 3 maggio 2020

4 maggio: ritorno alla (quasi) normalità? Sicuramente per gli editori!

Domani si riapre tutti.

Il 10 marzo era rimasto solo il commercio online.
E le edicole, certo.

il 14 aprile, eravamo ripartiti in molti.
La settimana dopo Lazio e Sardegna, quindi la Campania.

Domani tutti gli altri, ovvero ormai solo Lombardia e Piemonte.

Ma la novità grande è che in settimana torneranno ad uscire le novità!


venerdì 1 maggio 2020

Un primo maggio a metà

E' un momento un po' strano per il mondo del lavoro.
Da una parte tanti annunci, dall'altra, al momento, poca poca concretezza.
Perché, se è vero che chi è in cassa integrazione perde gran parte dello stipendio, ci sono attività, ad oggi, che in due mesi di stop hanno perso il 100% degli incassi (cosa molto più grave) mantenendo il 100% delle spese: perché rinviare mutui e - se possibile - affitti, dare un credito di imposta per delle spese, sono aiuti piccoli e non sostanziali.

Ad oggi, bollette, costi, spese di vario tipo, sono rimasti del tutto invariati.
600 euro - per chi li ha presi - in due mesi, non bastano neanche per la spesa alimentare di una famiglia.

Un normale primo maggio a un vecchio Napoli Comicon

lunedì 27 aprile 2020

DISEGNATORI UNITI per le fumetterie dell'ALF

Negli anni ho organizzato in negozio duecento presentazioni con autori.
Inoltre: undici mostre mercato, Narnia Fumetto (8) e Fumetterni (3).

Abbiamo sempre avuto ottime risposte di pubblico e tanto entusiasmo da parte di espositori e autori: tutti si sono sempre sentiti a casa alle nostre fiere.
Tutti hanno sempre apprezzato le modalità con cui abbiamo lavorato, l'impegno e l'amore che ci abbiamo messo.

In molti sono tornati, con tanti ci sentiamo spesso. Alcuni, anche dall'estero, hanno parlato bene del nostro lavoro, ci hanno mandato colleghi, hanno spedito disegni per le tante iniziative benefiche che abbiamo messo in piedi.

Adesso è diverso: adesso il mondo del fumetto ha necessità di aiuto, perché negozi, e quindi editori e distributori, e quindi TUTTI, sono in difficoltà. La maggior parte delle librerie sono state chiuse quaranta giorni, alcune arriveranno ai due mesi.

L'ALF, l'Associazione Librerie del Fumetto, probabilmente la realtà più rappresentativa del mondo del fumetto, ha lanciato una iniziativa concreta per aiutare le fumetterie in difficoltà: DISEGNATORI UNITI.

Mi sento di condividerla, di chiedervi di fare altrettanto, e a tutti gli autori di partecipare come possono.

Grazie.




domenica 26 aprile 2020

Le Favole del Leone


In cui un collezionista bibliomane si duole di alcune nefandezze scoperte sotto quarantena

di Sabino Capogreco




C’era una volta a Novara la casa editrice RW-Lion. Dopo aver portato a termine l'edizione brossurata di FABLES (iniziata dal precedente licenziatario) decide, a partire dal 2012, di ristampare l’opera in formato cartonato “deluxe”. La periodicità è perlopiù semestrale o, talvolta, quasi annuale. Il prezzo è decisamente in linea con la foliazione, il formato e le altre proposte editoriali di analoga natura. Il tutto fino all’estate 2019.

Da questo momento, presumibilmente a causa della prossima perdita dei diritti di pubblicazione del materiale DC/Vertigo (per ora ignota al pubblico), l’editore decide di velocizzare la pubblicazione dell'opera per portarla a termine, un intento secondo me assolutamente lodevole, dato che chi prosegue l'opera di un altro editore, quando decide di farlo – cosa non è affatto scontata – spesso fa sempre qualcosa di lesivo all'omogeneità dell'opera. Ne sa qualcosa proprio RW-Lion che ai suoi esordi portò a termine Swamp Thing Omnibus di Planeta-DeAgostini con un volume fuori formato e grafica di copertina diversa (lo so, questo è un appunto che dopo tanto tempo avrei potuto risparmiare ma i bibliomani sono tutti un po' rancorosi).

sabato 25 aprile 2020

JPOP segue STAR COMICS e da il reso alle fumetterie!

Citando Sandro Pertini ("per non smarrire la strada giusta, resta sempre a fianco di chi lavora, nei giorni di sole e nei giorni di tempesta") JPOP rompe gli indugi e si lancia sulla scia di Star Comics nel consentire il reso alle fumetterie...


giovedì 23 aprile 2020

Panini "risponde" alle uscite Lion e annuncia DOOMSDAY CLOCK!

Proprio oggi è stato diffuso questo comunicato.

Prime uscite Panini DC Italia
23/04/2020

Panini S.p.A. desidera ribadire ai lettori e alla rete commerciale che è l’attuale licenziataria dei diritti per la pubblicazione e la distribuzione dei fumetti DC Comics in Italia (con l’eccezione dei titoli “young adult” licenziati a Il Castoro e alcune pubblicazioni di materiale anni 40-50-60 edite da Cosmo).

Riguardo le numerose richieste di chiarimento ricevute da lettori e operatori di mercato, Panini conferma inoltre l’imminente pubblicazione di DC CONNECT, una serie di cinque speciali brossurati contenenti le storie che fanno da ponte tra la gestione del precedente licenziatario dei comics DC in Italia e quella di Panini.

- DC CONNECT: BATMAN (Batman #70-74) in uscita il 4 giugno 2020
- DC CONNECT: SUPERMAN (Superman #12-16) in uscita il 4 giugno 2020
- DC CONNECT: FLASH (The Flash #70-75) in uscita il 4 giugno 2020
- DC CONNECT: LANTERNA VERDE (The Green Lantern #9-12) in uscita il 4 giugno 2020
- DC CONNECT: JUSTICE LEAGUE (Justice League #22-29) in uscita il 4 giugno 2020


mercoledì 22 aprile 2020

Novità Star Shop & Star Comics: reso e supporto alle fumetterie!

Nel webinStar ancora in corso, Star Comics e Star Shop hanno annunciato delle novità che - relativizzate alla situazione statica e sonnecchiante del mondo del fumetto - appaiono subito come epocali.

In primis, un sostegno concreto ma esterno all'attività lavorativa.


sabato 18 aprile 2020

Due anni fa ci lasciava PINO RINALDI

Due anni fa ci lasciava Pino Rinaldi.
Grande autore, che ha pubblicato ed è stato considerato molto meno di quello che valeva.
Ma, soprattutto: persona fantastica. Duro, polemico, ma innamorato del suo lavoro e del pubblico che, diceva, "mi da da mangiare".

L'ho conosciuto svariati anni fa, e la sua perdita fa ancora male...


giovedì 16 aprile 2020

25 aprile: forse ci liberiamo di Lion?

"Non non ce ne andremo in silenzio nella notte, noi non ce ne andremo senza combattere..."

Questo deve esser stato l'urlo della redazione Lion quando le ultime uscite sono state chiuse, la deadline del primo aprile (data significativa, eh?) si avvicinava, e il Covid 21 cominciava a mangiarsi una ad una tutte le fiere primaverili, ottima occasione di vendita diretta...

Per i malpensanti, ovviamente!

lunedì 13 aprile 2020

Antani Comics riapre al pubblico. Come e quando.

Domani riapriremo.
Lo faremo con orari particolari:
martedì 14 aprile dalle 16 alle 19;
mercoledì 16 aprile dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.
Vi spieghiamo tutto.


domenica 12 aprile 2020

L'Uovo di Pasqua 2020

In queste settimane di quarantena, abbiamo lavorato ugualmente, per fornire consegne gratuite e spedizioni a tutti i clienti.

Personalmente, sono stat giorni molto faticosi. Sono potuto stare a casa più del solito, ma il lavoro online è stato impegnativo, soprattutto come assistenza. Come impegnativo è stare in negozio a far pacchi, ma senza il calore "fisico" dei clienti che ci mancano di brutto.

Due sono le cose che mi hanno dato forza. Le tante mail, i tanti messaggi anche solo di risposta agli ordini. I whatsapp di genitori che facevano leggere per la prima volta qualcosa ai figli, o le persone sole in casa che ci ringraziavano. Chi aveva un disguido - quasi normale in questi tempi difficili - e comunque pazientava e capiva. Poche le polemiche o le frasi fuori luogo.

La seconda è stata la normalità della vita quotidiana.
Essendo in famiglia quello che doveva uscire di più, mi sono occupato quasi da solo di spesa e qualsiasi altro "giro" necessario: ed ho riscoperto l'alimentari vicino casa, quello dove compravo il panino con la cioccolata a fette prima di andare a scuola, che per l'occasione faceva consegne nel quartiere. Gestione familiare, protezioni di fortuna. Ma una vera fortuna per chi abita in zona e non poteva uscire.

Il ferramenta, sprovvisto di tutti gli apparati di sicurezza, che mi ha consigliato i materiali per fare le mascherine, quando non le trovavi neanche online.
Il forno dove passavo quasi quotidianamente tornando dal negozio, i ragazzi coi quali si parlava di affari, salute e misure governative, pane e crostatine per i figli.

E vedere i tanti cartelli di prossime riaperture, per date ormai fissate settimane fa.
Molti di quei cartelli rimarranno li per mesi, anni. Forse per sempre.

Tutto questo mi ha fatto riflettere sul ruolo del commercio, del mio lavoro.
Sulla fortuna (e, perché no, bravura) nell'aver sempre mantenuto e investito nell'online.
Su tanti colleghi in difficoltà.

Settimane durante le quali abbiamo parlato con editori e distributori per trovare soluzioni...


giovedì 9 aprile 2020

La nuova legge sulla lettura: parliamo un attimo di prezzi e sconti

C'era una volta la legge sul prezzo dei libri.
La legge Levi.
Tecnicamente c'è ancora: "Nuova disciplina del prezzo dei libri".

Tutelava il mercato del libro, perché va bene la concorrenza, ma alcuni beni sono più preziosi di altri.
Quelli che ci nutrono, ad esempio. Come il pane, la musica. La lettura.

Le cose davvero indispensabili all'essere umano (per chi lo è, umano).

Ma non bastava: perché non è solo il prezzo che va tutelato, ma un intero mercato, fatto di operatori, lettori, appassionati. Bambini, ragazzi. Un campo da seminare, arare, concimare, tutelare, proteggere.
Una cosa complessa.



Per questo, circa un anno fa, l'Associazione Fumetterie fu contattata da chi in Italia stava da tempo organizzando l'ambizioso progetto di una legge sulla lettura (ne parlammo qui e qui).
Ehi: una legge SULLA LETTURA, non sul "prezzo" dei libri.

Cosa non da poco.
Paesi (culturalmente) più civili ce l'hanno.
Si legge di più perché c'è una normativa del genere? Magari no, ma averla non fa male, e magari può portarti nella direzione giusta.
Sicuramente non averla non giova.

Per cui, dal 24 marzo - giornata della lettura e casualmente compleanno (20 ANNI) di Antani Comics - sono in vigore queste "Disposizioni per la promozione e il sostegno della lettura".
Fatevi un favore: si parla di lettura, leggetele.
Prima di dire una qualunque sciocchezza, di commentare, leggete.

Non è una legge della Lega, o del PD, o del M5S. E' una normativa cui si lavora da anni, in modo molto apartitico, e con molta passione. Ho parlato con chi la ha scritta, ho toccato con mano la voglia di fare qualcosa di buono di chi ci si è impegnato per anni.

In questo testo si parla di sconti solo marginalmente.
Ma ovviamente sui social, in queste settimane, si è commentato solo quello.

Quindi: lasciando a un secondo momento, e probabilmente anche a sedi diverse e a tempi successivi all'attuazione della legge stessa, un commento puntuale e completo sulla legge, mi prendo cinque minuti per dire la mia e spiegarvi il punto di vista di un libraio che studia questa materia da tempo...

lunedì 6 aprile 2020

Fumetti digitali gratis o quasi e concorrenza sleale. Dico la mia.

Qualche giorno fa, dopo aver letto questo:

Da Uncanny Comics.
È ufficiale: da domani 1 Aprile fino a data da destinarsi, Marvel non rilascerà alcuna nuova uscita in formato digitale fintanto che resisterà il blocco della distribuzione fisica.
 
Parimenti, DC Comics non rilascerà alcun nuovo fumetto, eccezion fatta per le versioni digitali di raccolte e delle serie digital-first previste regolarmente come "Batman: The Adventure Continues". 
Altri editori come Image Comics, BOOM! Studios, Dark Horse Comics e Valiant seguiranno la medesima linea

... ho incautamente ho scritto questo post su FB:

Negli USA supportano talmente tanto i comic-shop che Marvel ha persino bloccato i fumetti digitali.
In italia anche: fumetti digitali gratis ovunque, per farsi belli, e editori come Bonelli (ma non solo, eh!) che continuano a vendere online sul loro store e in edicola. Alla faccia.

Non dico come fanno molti di "esser stato travisato": no, le mie parole sono state frettolose e imprecise. Oltretutto non ho considerato che criticare chi regala qualcosa, ovviamente, è sempre sbagliato, ma questo è un altro discorso.

mercoledì 1 aprile 2020

RW LION pubblicherà ancora DC COMICS!

Sembra un pesce d'aprile, ma non lo è...

Forse.


Marvel e DC insieme a Trump contro il Covid21 per aiutare le fumetterie!

Come accennato sul blog dell'amico e collega Stefano Perullo, si prepara un crossover tra Marvel e DC per combattere gli effetti del virus sul mercato della distribuzione dei fumetti USA.

In realtà non ne sappiamo ancora moltissimo, ma abbiamo ottenuto qualche informazione e una immagine che verrà lanciata proprio domani!


martedì 31 marzo 2020

E se Lucca Comics...

Cartoomics è stata la prima. Rimandata a ottobre, roba che neanche ai tempi della scuola.
Poi, a raffica: Romics e Torino a giugno, sopra o attaccate a Etna Comics, in modo un po' maleducato...

Poi Napoli Comicon: dal primo maggio a fine giugno o inizio luglio. Un po' distanziata dalle altre, che il periodo lo richiede e lo stile non si compra.

Ne parlammo bene qui.

Tutte le piccole più o meno rinviano, ma nessuno ci fa neanche caso in un momento come questo.

Poi, da poco: Etna rinviata a non si sa quando.
Romics si farà? Erano nello stesso fine settimana, quello tra maggio e giugno.

Idem Napoli Comicon: si vociferano possibilità di vederla a settembre.
O oltre.
In tutto questo Lucca.



venerdì 27 marzo 2020

Contro il virus... adotta una libreria con Eris Edizioni e Canicola!

Avete mai pensato a cosa si può fare per sostenere chi durante tutto l'anno vi vende libri e fumetti, e ora è fermo per i provvedimenti del governo?



Intervistiamo Gabriele Munafò di Eris Edizioni, che ci spiega questa interessante iniziativa...

giovedì 26 marzo 2020

Dove è il mio pacco??

In questi giorni di grandi incertezze, di limitazioni, morti, paura e chiusure, una parte di Italia va avanti.

Non è facile, né per il "clima" pesante, né per le difficoltà logistiche.
Ma chi vende online prova a compensare il più possibile le perdite che la (ancor lunga) chiusura del negozio "fisico" ha generato e genererà.

Stiamo spedendo molto, e purtroppo ci sono dei normali ritardi dovuti al virus, alle chiusure e al fatto che comunque i corrieri non lavorano tutti e sempre a pieno ritmo.

Ad esempio questa settimane Poste Italiane ha tagliato gran parte delle proprie consegne...



martedì 24 marzo 2020

20 anni dopo

24 marzo 2000.
Davo un esame importantissimo, lo passavo, e finalmente mettevo online la prima versione del nostro sito. Da mesi vendevo su eBazar e qualche forum online, il sito (su Tiscalinet) era la svolta.

24 marzo 2005.
5 anni dopo.
Il negozio a Terni era partito da un anno e mezzo.
Con fatica, ma si cresceva.

24 marzo 2010.
Dieci anni.
Da oltre un anno, terza sed: negozio grandissimo.
Narnia Fumetto e Fumetterni erano nel loro momento migliore.
Con mia moglie festeggiavo casa nuova (trasferiti da poco più di un mese!) e l'arrivo imminente di Aurora.

24 marzo 2020.
Venti anni.
A casa, tutti insieme. Ora siamo in quattro: c'è pure Lorenzo.
In questi giorni alterno le spedizioni in negozio allo smart working di notte a casa.
Intorno uno scenario apocalittico.


lunedì 23 marzo 2020

Il fumetto ai tempi del virus: e se ci restasse solo il reso?

Finalmente è tornato.
Parlo del blog del collega e amico Stefano Perullo, titolare della fumetteria Comix Factory di Caserta.

Eccolo: http://comixfactory.blogspot.com.

Dopo aver spiegato il perché della lunga assenza, ha pubblicato un paio di pezzi interessanti.
L'ultimo, proprio di ieri, ha come tema centrale una dichiarazione del grande capo dell'Image, l'illuminato Eric Stephenson, che in un accorato post parla di come sostenere le fumetterie in questo momento negli USA.

Non è il primo messaggio pro librerie specializzate da parte sua: evidentemente nel nuovo continente hanno maggior rispetto e cura del ruolo che queste hanno nel mercato:

Oggi mi ricordo quando non c'erano negozi di fumetti.
Trovare fumetti allora potrebbe essere una vera sfida.
Trovarli oggi, però, senza gli sforzi del mercato diretto per diffondere e far conocere le nostre pubblicazioni i lettori di tutto il mondo sarebbe quasi impossibile. (...)
 
Alla Image abbiamo già iniziato ad adottare delle contromisure:
- tutte le nostre nuove pubblicazioni pubblicate nei prossimi  prossimi 60 giorni saranno rendibili (fino al 5/18) e siamo pronti a estendere questa misura in base alle necessità;- Annulleremo tutte le pubblicazioni non essenziali come le ristampe;
- Offriremo la nostra consulenza a Diamond per valutare misure che possano mitigare l'impatto di questa crisi sui rivenditori minacciati dalla chiusura obbligatoria dei negozi;
- Da ieri, stiamo valutando come riprogrammare e scaglionare l'uscita dei nostri fumetti, delle raccolte in volume e delle graphic novel in modo da non ingolfare l mercato in un momento in cui rivenditori e consumatori sono alle prese con difficoltà finanziarie per un periodo di tempo indeterminato.
 
Lo facciamo perché amiamo i fumetti, adoriamo questo settore e riconosciamo il nostro posto nell'ecosistema su cui tutti facciamo affidamento per sopravvivere. 
Tuttavia, tutto ciò non è abbastanza.
(...) 
Sono consapevole che quando si tratta di adottare provvedimenti simili a quelli messi in pratica da l'Image  non tutti gli editori sono uguali e possono studiare provvedimenti in autonomia. L'Image non è di proprietà di una grande azienda né deve rendicontare il proprio operato agli azionisti. Ma al di là di tutto ciò, questo è un momento in cui tutti dobbiamo fare la nostra parte. So che per alcuni di voi ciò significa saltare attraverso molti cerchi, ma se c'è mai stato un tempo per farlo, quel momento è adesso.

lunedì 16 marzo 2020

Covid19: Distribuzione quasi ferma. Cosa esce, cosa no.

Le comunicazioni continuano ad arrivare soprattutto via social, poche le mail "b2b" per i negozianti,
Paradossalmente, si continuano a presentare prodotti che slittano.

Ma il mondo del fumetto rallenta molto.
E, tranne poche eccezioni, inizia a fermare le uscite.



venerdì 13 marzo 2020

La Zona Rossa - giorno 4: editori che "chiudono", altri che vendono...

Quarto giorno di "coprifuoco", secondo di apertura solo online.

Dopo tutti gli altri, anche Panini Comics, finalmente, "chiude".
Ma parzialmente:

I recenti provvedimenti governativi che hanno portato alla chiusura temporanea di molti esercizi commerciali, tra cui librerie e fumetterie, hanno reso indispensabile da parte nostra una revisione del piano di uscita delle nostre pubblicazioni, al fine di sostenere e tutelare il più possibile i negozi specializzati e allo stesso tempo garantire in questo momento difficile un servizio per i lettori. 
Le serie regolari da edicola continueranno l’originario programma di uscite e saranno quindi in vendita sia nelle edicole che su comics.panini.it, ma saranno anche disponibili negli shop online delle fumetterie che vorranno riceverle. 
Le pubblicazioni destinate invece alle fumetterie e alle librerie non saranno distribuite e non saranno disponibili nemmeno sul sito dell’editore o sui vari marketplace. Attiveremo la vendita diretta su comics.panini.it solo dopo la riapertura dei punti vendita specializzati. Inevitabilmente questa sospensione produrrà alcuni ritardi e slittamenti, che provvederemo al più presto a definire e a comunicarvi tempestivamente. 
Per quanto riguarda l’uscita degli albi DC Panini, si è deciso di posticipare il lancio a inizio giugno, contrariamente a quanto annunciato nelle scorse settimane. Questo importante lancio è frutto di un grande lavoro di pianificazione, ma anche di uno sforzo promozionale da parte di tutti i punti vendita specializzati che hanno aderito con entusiasmo a questo nuovo progetto. Per questi motivi preferiamo attendere che la situazione si normalizzi e che le fumetterie e le librerie abbiano ripreso regolarmente la loro attività.

Scelta responsabile, soprattutto alla luce del lancio DC Comics originariamente programmato tra sole due settimane.
Certo: si poteva evitare di vendere il materiale sul proprio sito con spese gratuite.
Ma d'altronde, non possiamo pretendere che chi fa da sempre concorrenza diretta ai negozi che rifornisce, cambi modus operandi per una semplice pandemia, no?



giovedì 12 marzo 2020

La Zona Rossa - giorni 2 e 3: si chiude! O no?

Da ieri, quando abbiamo lavorato "normalmente", ma con la città che si svuotava mano a mano, ad oggi, con la chiusura obbligatoria per quasi tutti i negozi, è passato un secolo.
Si chiude.
Si blocca tutto.

Tranne quello che è essenziale e la vendita online.

Condivido le misure del governo e le parole del presidente: ma mi sarei aspettato qualche cosa in più.
Oltre alle - sacrosante - parole del ministro del lavoro a tutela dei dipendenti, al di là delle tante chiacchiere di questi giorni, ancor più dei provvedimenti concreti, i quali necessitano di qualche giorno per esser messi a punto, il discorso riguardo la chiusura delle attività avrebbe dovuto esser accompagnato da qualche altra parola.

Perché se è vero che il virus fa paura, tirare giù ad interim la saracinesca, come mai successo in Italia, non da coraggio. Anzi.
Ci sono tipologie diverse di attività: alcune possono sospendere il lavoro in modo relativamente agevole.
Le fumetterie, per organizzazione e tipologia no.

Fortunatamente saremo attivi online, e questo ci da un piccolo paracadute.
Confidando nella fine di questo incubo quanto prima.

Ma non sarà a breve...

Il negozio chiuso, visto da dentro. Cambiano i punti di vista...

mercoledì 11 marzo 2020

La Zona Rossa - giorno 1

Da quando il presidente del consiglio ha parlato alla nazione la sera di lunedì 9 novembre, non esistono più zone rosse, è vero.
Ma mi sembrava un bel titolo per questo piccolo diario fatto da un negoziante in trincea - come moltissimi altri - in questi giorni di scelte drammatiche...

Terni stamattina...

sabato 7 marzo 2020

Da Romics a Napoli, passando da Milano, Lucca e Torino: tutte (o quasi) le fiere rimandate a giugno!

Cartoomics, rinviata da marzo ad ottobre, ha dato il via all'effetto Domino...

Gentile Espositore,
L'emergenza da COVID -19 che si é determinata in questi giorni su tutto il territorio nazionale e le misure urgenti disposte dal Governo per contenere la diffusione del virus, ci inducono, nostro malgrado, a spostare Romics - Festival Internazionale del Fumetto, Cinema, Animazione e Games al 30 maggio-2 giugno 2020 sempre in Fiera di Roma.
A tutti coloro che hanno sottoscritto il contratto per l'edizione dal 2 al 5 aprile 2020 seguirà nelle prossime ore comunicazione specifica.
Restiamo a vostra disposizione.



Curioso: Romics, che ad ottobre subirà la sovrapposizione di Cartoomics, ha posto in essere la stessa operazione verso Catania, visto che in quel fine settimana c'è ETNA COMICS. Oltretutto, la settimana prima c'è l'ARF, che a questo punto può sfruttare il fatto di esser la prima fiera "grande" della primavera, e l'anticipo sulla sorella (brutta ma più frequentata) per crescere ulteriormente.

Una sorta di "chi la fa l'aspetti" al contrario.

Poi è toccato al Comicon.
La voce girava da un po', ora è ufficiale:

giovedì 5 marzo 2020

Jpop e Star Comics danno il reso: Magari, in futuro...

Qualche giorno fa, è arrivata questa comunicazione direttamente da Jpop:

Caro libraio,
per prepararci alle emergenze in questi anni abbiamo letto insieme tanti fumetti, e questo clima che si respira ci trova più che mai preparati a ogni evenienza!
I am a Hero ci ha preparato all’Apocalisse zombie, Tokyo Ghoul a gestire il cannibalismo, Golden Kamui ci ha insegnato tutto ciò che serve sapere sulla sopravvivenza nella natura e World’s End Harem… be' dai, se dovesse finire così ce ne faremo una ragione!
Scherzi a parte, ci rendiamo conto di quanto l’allarmismo possa svantaggiare tutti, soprattuto gli esercizi commerciali come il tuo.
Nel nostro piccolo, vorremmo contribuire a fornire un pizzico di tranquillità, e per questo abbiamo deciso di concedere il diritto di reso per tutte le uscite di marzo elencate qui sotto.
Nell’attesa che si torni alla normalità, l’ultima cosa di cui vorremmo privare i tuoi clienti è della possibilità di distrarsi con una bella lettura.

L'altro ieri, a seguire, ci ha scritto Star Shop:

Gentile libraio,
L’attuale emergenza legata alla diffusione del COVID-19 sta creando molteplici difficoltà al commercio in Italia, per questo motivo, dopo l’annuncio da parte dell’editore JPOP della concessione del reso sulle uscite di marzo, Star Comics ha deciso di allinearsi all’iniziativa, garantendo alle fumetterie la possibilità di effettuare il reso totale dei volumi usciti il 26 febbraio e tutti i volumi del mese di Marzo 2020.Alleghiamo la lista dei titoli coinvolti.Per ulteriori informazioni sull’iniziativa, vi invitiamo a contattare il nostro distributore Star Shop.
Nell’attesa che la situazione volga al miglioramento, ci auguriamo che il nostro gesto possa esservi d’aiuto per superare questo momento difficile.


sabato 29 febbraio 2020

Corona Virus: da una commerciante della zona gialla.

Mentre Jpop, con lungimiranza e intelligenza, da il reso alle fumetterie per tutte le uscite di marzo - servirebbe una misura del genere, ma stabilmente e da parte di tutti per risollevare le sorti del fumetto, ma è un altro discorso - una coraggiosa commerciante della "zona gialla" scrive questo coraggioso commento in risposta a un post del presidente del consiglio.




giovedì 27 febbraio 2020

Cartoomics rimandata. Coinciderà con Romics di ottobre...

Fermo restando che la cosa mi tocca marginalmente, perché non ho intenzione di partecipare a Cartoomics (ne ho già parlato in passato), mi ha molto colpito il rinvio della fiera, nell'aria da alcuni giorni...



Non entro nel merito, perché sono scelte che vanno fatte con una certa consapevolezza e competenza.
Penso sia saggio, anche se le considerazioni da fare sono tante...

mercoledì 26 febbraio 2020

PANINI DC - Il lancio di Antani Comics!

Con due giorni di ritardo rispetto a quanto promesso, ma in un periodo estremamente complesso da un punto di vista editoriale e del fumetto - basti pensare al tira e molla della Lion sulle uscite -  ecco il rilancio della DC in Italia visto da Antani Comics!

Le cover annunciate per i numeri 1 che... non vedremo mai!
Altre saranno le immagini utilizzate...

domenica 23 febbraio 2020

Panini Comics fa ripartire la DC da 1: prologo.

Come nel 1994, col lancio di Marvel Italia, i famosi cinque numeri zero; come nel 2012, quando DC ripartì con Lion a gennaio, e col reboot New 52 a maggio (sette serie, una settantina di albi tra regular e variant in pochi mesi), tra poco più di un mese sarà un momento epocale per l'editoria italiana.
In un momento particolarmente difficile per il fumetto supereroistico, con il recente aumento dei prezzi degli spillati da parte di Panini Comics, questa nuova avventura, oltre a sorprese e nuove idee, porterà con sé anche delle incognite.

Ma l'editore ha ideato un lancio ben articolato nella quantità e varietà dei titoli, quanto moderato nella proposta di variant ed edizioni alternative. L'abbiamo accennato qui.
Rispetto al passato, Panini Comics ha ridotto notevolmente la produzione di queste edizioni limitate: pensate che Lion, nel 2012, aveva realizzato dalle tre alle cinque edizioni dei numeri uno, e due variant anche per i numeri 2 e 3, oltre a cofanetti e ristampe di vario genere, capirete che avere SOLO regular e variant dell'1, una unica edizione dei numeri successivi, seppure coi prezzi più alti, è una piccola rivoluzione...

Con l'incognita dell'ultimo mese targato Lion che, senza comunicazioni ufficiali in merito, pare aver chiuso i battenti (ma non mi stupirebbero eventuali colpi di coda) Panini ha lanciato il "suo" universo DC.

Lunedì, proprio qui su questa pagina, vi presenteremo la promo che Antani Comics farà per lanciare i numeri uno del nuovo corso.

Intanto, ripercorriamo brevemente la storia della DC in Italia.

Un (recente) momento epocale della storia DC

venerdì 21 febbraio 2020

Lion: cosa uscirà e cosa no?

Ieri sera girava sui social questo "comunicato" (grazie all'ottimo divulgatore "Mad Mitch", come sempre!):

L'ex fornitore Lion annuncia la cancellazione delle seguenti prenotazioni:
Watchmen Saga #01
Sandman Universe #08 a 12
(Batman #600) (Jumbo)
Batman: Knightfall - Preludio (Dc Essential)
Batman - L'Ultimo Cavaliere Sulla Terra #03
Authority #06 (Dc Deluxe)
Superman #188/89 - Superman #74/75
Watchmen (Nuova Edizione Assoluta)
Superman - Anno Uno #02
Suicide Squad / Harley Quinn #82/83 - Suicide Squad / Harley Quinn #60/61
Justice League #125 a 128- Justice League #67 a 70
Doomsday Clock #09
Batman - Il Lungo Halloween
Batman: L'Oscuro Principe Azzurro #01
Flash #127 a 129 - Flash #71 a 73
Batman #185 a 187 - Batman #73 a 76
Batman #183 - Batman #70 (Jumbo + Cofanetto)
H For Hero #01
Superman #181 - Superman #66 Jumbo
Lucifer - Pack 02 #07-11
Joker, L'uomo Che Ride
Batman - Dannato #01 a 3
Eroi In Crisi #01

Francamente sembrava la solita cosa de "l'ha detto l'amico di un amico", "mio cuggino lavora in una copisteria". Devo dirlo: non ci ho creduto. Anche perché alcune cose sono indicate male, altre si sapeva non sarebbero uscite (Watchmen Saga), altre lo sono da tempo (Batman Dannato).

La realtà è ancora peggiore.


giovedì 20 febbraio 2020

Momenti di Gloria #83

In fiera, online, in negozio: OVUNQUE, i nostri adorati clienti, che a loro volta ci amano, non ci fanno mancare momenti di (generalmente) involontario umorismo, quando non di minchionaggine assoluta. Momenti irripetibili che noi, con la massima cura e tutto l'amore per la precisione, siamo obbligati ad annotare per i posteri in questa rubrica.
Momenti, appunto... di GLORIA!

Il tutto senza rancore... "E il gusto difficile di non prendersi mai sul serio", ricordate?



lunedì 17 febbraio 2020

PANINI/DC: le uscite di aprile! Lion ha già mollato?

E' uscito Anteprima 342, con tutte le anticipazioni di aprile.
Sul sito Panini Comics trovate i pdf con le uscite dell'editore, su www.antanicomics.it sono scaricabili in unica soluzione gli stessi file.


giovedì 13 febbraio 2020

Casagrande + Ponticelli + Timpano = Batman a Terni #antani20

Tre grandi ritorni per (continuare a) festeggiare i 20 anni VENTI di Antani Comics!

Sabato 22 febbraio festeggeremo il 600 albo italiano di Batman, probabilmente senza avere l'albo (grazie LION!), ma con TRE autori di caratura internazionale: Elena Casagrande, Alberto Ponticelli e Giovanni Timpano!


martedì 11 febbraio 2020

PANINI COMICS/DC: le serie regolari

Dopo le voci, dopo l'annuncio ufficiale, dopo l'intervista esclusiva con i primi dettagli che abbiamo pubblicato proprio su questo blog, è il momento dei piani editoriali.

Instagram è stata la "sede" ideale per gli annunci dei "capoccioni" di Panini Comics...

La redazione Panini Comics presenta il rilancio DC di aprile

sabato 8 febbraio 2020

La nuova legge sulla lettura. Prologo.

Ne parlammo qui e qui: a breve sarà in vigore la nuova legge contenente "Disposizioni per la promozione e il sostegno della lettura", approvata il 5 febbraio scorso.
Fatevi un favore: si parla di lettura, leggetela.

E, siccome quasi tutti stanno commentando solo la parte che riguarda sconti e prezzi, prima di dire una qualunque sciocchezza o diffondere bugie o informazioni superficiali come stanno facendo molti, leggetela bene.


giovedì 6 febbraio 2020

Tra fiere, librerie e online: dove vanno i lettori?

Detto e ridetto, non è un mistero.
I lettori calano, si legge sempre meno, e si pubblica sempre di più.
Per vari motivi, con varie modalità, per un editore è necessario produrre libri, fatturare, per tenere in piedi una attività, finanziandola con nuove entrate.

Da una ricerca Istat, appare chiaro come negli ultimi dodici anni il commercio online sia passato dal 3,5% al 24%, mentre sia le librerie che la grande distribuzione hanno perso il 10%.

Negli ultimi cinque anni sono morte oltre duemila tra cartolerie cartolibrerie.



Si legge in meno, e paradossalmente le attività che sopravvivono lo fanno perché si è anche in meno a vendere! Ma poche librerie fanno diminuire ancor di più il numero di lettori, in una spirale viziosa che non porterà a nulla di buono.

mercoledì 5 febbraio 2020

Quando gli indipendenti vendevano 10mila copie... Ciao, Ade...

Benvenuti a quota diecimila... è questo, infatti, il numero di copie già vendute dall'Atto Primo di Erinni. Una cifra davvero notevole, se considerate che l'albo è stato diffuso solo nelle librerie specializzate, e nemmeno in tutte, visto che qualche distributore ha snobbato la mia iniziativa editoriale. 
Sapete com'è: certi distributori, abituati a fare il bello e il cattivo tempo sul mercato, pretendono che il produttore, se è un piccolo editore come il sottoscritto, gli si inginocchi davanti e li supplichi di diffondere il suo albo, concedendogli gli sconti che vogliono loro. 
Bé, la Liberty ricatti non ne accetta. Se non ne trovate gli albi in una fumetteria, cambiate negozio, o richiedeteli per corrispondenza. Nuove librerie specializzate stanno nascendo un po' ovunque, e le mostre/mercato si moltiplicano: per la gente arrogante ci sarà sempre meno spazio. E' un discorso generale, che vale non solo per certi distributori ma anche per certi editori (purtroppo, nel mondo del fumetto, di galantuomini come Sergio Bonelli ce ne sono davvero pochi, e non lo dico per piaggeria verso Sergio). La Liberty non avrà nessuna paura di denunciare certe storture: indipendenza e (appunto) libertà significano anche questo. 
Insomma, amici autori (redattori, letteristi, ecc.) e amici lettori, finalmente avete (abbiamo) uno spazio dove raccontare a tutta Italia ciò che a volte vi (ci) tocca sopportare. E voglio iniziare subito con tre esempi significativi: 
-Dopo cinque anni, alla "gang bresciana" (Olivares, Vietti & C.) non sono ancora state restituite le tavole originali di "Full Moon Project". L'editore, di "Full Moon Project", inoltre, ha ripubblicato la miniserie senza pagare ai bresciani i sacrosanti diritti. L'individuo in questione si chiama Gianni Eusebio. 
-La gloriosa Casa Editrice Universo non ha ancora restituito centinaia di tavole originali (frutto di decenni di lavoro) a Loredano Ugolini, nome storico del fumetto italiano. Le tavole, per legge, sono di Ugolini. Nessun altro ha il diritto di possederle se non lui. 
-La Marvel Italia ha commissionato a Giulio De Vita una campagna pubblicitaria per la Philips nella quale comparivano alcuni supereroi Marvel. Giulio è stato pagato per la pubblicazione dei disegni, ma con gli stessi disegni sono stati prodotti poster, diffusi in tutta Italia, per i quali non è stato versato al disegnatore nessun compenso aggiuntivo, in contrasto con la vigente Legge d'Autore. Giulio ha reclamato ciò che gli spetta, ma senza alcun risultato.
A voi il giudizio su tutto ciò. Buona lettura, e a risentirci nella pagina della posta.



8 maggio 2004: secondo evento nella neonata fumetteria
Antani Comics: la Lazarus Ledd Fest!
A destra, Ade Capone, al centro il sottoscritto,
a sinistra il disegnatore Arturo Lozzi.

Cinque anni fa, moriva Ade Capone. Autore, editore, libraio.
Ho voluto ricordarlo ripubblicando l'editoriale di Erinni numero 3, del maggio 1995.