sabato 28 febbraio 2015

Momenti di Gloria #33: una mamma per amica

In fiera, online, in negozio: OVUNQUE, i nostri clienti (che ci amano), sanno regalarci dei grandi momenti. Momenti... di GLORIA!
Qui gli "arretrati"...

Oggi una puntata "monografico", quasi in diretta...





venerdì 27 febbraio 2015

Will Eisner Week 2015 con Palumbo e Plazzi a Terni

Will Eisner Week è un evento annuale dedicato alla valorizzazione della libertà di parola e del fumetto in ogni sua espressione, attraverso l’opera pionieristica e il lascito artistico di Will Eisner, una delle figure più innovative nella storia di questo linguaggio.

Will Eisner Week si svolge ogni anno all’inizio del mese di marzo, in concomitanza col compleanno di Will Eisner (6 marzo). Quella del 2015 sarà la settima edizione, in concomitanza col 75esimo anniversario della nascita di The Spirit, il classicissimo paladino della giustizia creato da Will Eisner nel 1940. Nel 2009 la prima edizione si svolse in due città. Da allora l’iniziativa è cresciuta di anno in anno, e nel 2014 sono stati organizzati eventi in dodici città in tutto il mondo.

L’obiettivo per il 2015 è di raddoppiare questo numero.


Sabato 28 marzo, a Terni, presso Antani Comics, ospiteremo l'autore Giuseppe Palumbo (Martin Mistère, Diabolik, Ramarro) e lo studioso Andrea Plazzi (supervisore di Rat-Man), in un lungo pomeriggio durante il quale si parlerà di Eisner, e verranno messe in vendita le sue opere.

Sarà l'occasione per presentare anche il volume Prendere una Lepre, realizzato anche da Giuseppe Palumbo, ed edito da Lavieri (ne parliamo in fondo a questo post).

Per info ed altro: 0744.471523; info@antaninet.it

Inutile dire che siamo onorati di far parte di questo evento grandioso, dedicato a quello che si può definire senza dubbio il padre del fumetto moderno...

giovedì 26 febbraio 2015

domenica 22 febbraio 2015

NF 2014: la beneficenza (parte 2)!

Finite le prime aste, con quasi settecento euro di incasso (risultato ottimo, se considerate che in pochi ci hanno dato una mano a diffondere la notizia: è proprio vero che c'è una beneficenza di serie A, ed una di serie B...), si parte col secondo giro!

Ecco le ultime undici immagini, ringraziando ancora di cuore chi ce le ha fornite, chi ci sta aiutando a far conoscere l'iniziativa e, soprattutto (consentitemelo), chi sta facendo offerte.

Qui l'evento FB.
Qui il link eBay alle aste.

Grazie, state davvero facendo molto, per una finalità importante.


Giandomenico D'Amoja

venerdì 20 febbraio 2015

SETTE buoni motivi per acquistare lo Scrigno di Before Watchmen!


Abbiamo parlato, riparlato, e riparlato del mitico scrigno di Before Watchmen.
Oggi, dopo ben quattrocentotrentacinque giorni di attesa, polemiche, incazzature dei clienti, battute di vario genere, ricerca di legno di qualità nautica e di altri materiali impossibili... si è realizzato il sogno di moltissime persone. Anzi: molte. Facciamo qualcuna, dai.
Da oggi, poche, pochissime centinaia di persone, in tutta Italia, forse qualche decina, realizzeranno il sogno di un vita. Sfigata.
Avere una edizione DEGNA di Before Watchmen.

Ma, per chi avesse la bellezza di 292,60 euro (macheprezzoè?) da investire e fosse ancora indeciso... qui di seguito vi daremo non uno, non due... ma ben SETTE motivi per acquistare il cofano portagioie-scrigno-forziere nautico di Before Watchmen!

E andiamo!

7.
Per tutti gli sportivi...
Per poter avere i colori della loro squadra del cuore, che sia il Borussia Dortmund, o i Terni Steelers!



mercoledì 18 febbraio 2015

Gesù a Terni sabato 21 febbraio!

La situazione sulla terra è degenerata: guerre, pestilenze, crisi economiche, il diario di Facebook. E' tempo di portare di nuovo la Verità, anche se parlare alle folle è ormai impresa impossibile a meno che tu non sia un giornale del Vaticano, un ministro della propaganda o un comico di fama nazionalpopolare. "Gesù - la trilogia" è la raccolta dei primi tre volumi del fumetto d'esordio pensato, scritto e disegnato da Daniele Fabbri e Stefano Antonucci.



Gesù: la Trilogia, Shockdom, 16x23 cm, 144 pagine, brossurato, 10 euro.
Di Daniele Fabbri e Stefano Antonucci.

martedì 17 febbraio 2015

Che fine hanno fatto i cataloghi?


I cataloghi sono gli strumenti coi quali chi è interessato, sia esso appassionato o titolare di una libreria specializzata in fumetti, viene informato delle uscite dei mesi successivi. E così, volendo, può prenotarle. Anzi: se ha un negozio DEVE farlo assolutamente, ed entro tempi molto limitati.

Alcune cose da notare: l'appassionato, il lettore, per informarsi, ha lo stesso strumento dell'addetto ai lavori, ovvero il libraio. Secondariamente: il primo - ovvio! - non è tenuto a prenotare nulla: può andare in fumetteria, quando esce, ed acquistarlo. Il secondo, invece, sempre per ovvi motivi, deve assolutamente ordinare. In tempi ristretti, senza possibilità di reso, anzi con eventuali diminuzioni di sconto in caso di ritardo. E il rischio è tutto a suo carico: quello che viene annunciato, non sempre viene pubblicato, talvolta cambia di formato, di prezzo, o slitta di mesi e mesi, se non anni.
E il tutto viene annunciato in minuscolo trafiletti, che vanno sempre tenuti d'occhio.
Non sono dettagli.

I cataloghi principali sono Mega ed Anteprima: gli altri (Premiere, Direct), non contengono tutti i prodotti, ma solo le esclusive dei distributori che li producono. I primi due sono a pagamento: 1,20 euro Mega ed 1 euro Anteprima.
Il prezzo viene pagato per intero dal libraio, che poi li mette in vendita o li regala ai propri clienti.

I cataloghi dovrebbero essere gratuiti: perché la loro funzione principale è di promozione.
E che promozione è se devo pagare per venire a conoscenza di un prodotto che poi devo comprare?

Visto, però, che sono a pagamento, come abbiamo già detto in passato, anche la fumetteria dovrebbe farli pagare: ha senso accollarsi la promozione di prodotti al posto di chi li realizza e di chi li distribuisce?

Traducendo: se l'editore ed il distributore non fanno sforzi promozionali, tranne la solita iniziativa che "se prendi il doppio delle copie hai qualche punto in più di sconto", senza neanche pensare a darti poster promozionali, magari facendo passare segnalibri e cartoline - quando ci sono - per l'iniziativa di marketing del secolo... ecco: se tutto questo manca, perché il libraio - che già deve spingere molto per vendere quello che ha - deve accollarsi pure questo costo?

Nei supermercati, ve li fanno pagare i volantini con i prodotti in vendita e/o promozione?
Spesso, anzi, ve li portano pure a casa. E li trovate pure online, interamente scaricabili.

Perché QUEI cataloghi hanno l'obiettivo di FAR VENDERE I PRODOTTI.
Mega ed Anteprima, invece, a volte danno l'impressione di essere anch'essi dei prodotti che devono essere venduti.





domenica 15 febbraio 2015

NF 2014: parte la beneficenza!



Ma, sin dalle prime edizioni, un capitolo importante del programma è stato legato alla beneficenza.
Siamo stati praticamente i primi, già nel 2007, a chiedere agli autori presenti alla manifestazione, di realizzare dei disegni giganti, in formato 70x100 cm, da poter mettere all'asta per varie finalità.

Ogni anno ne abbiamo scelta una diversa, fin quando non ci siamo imbattuti nei reparti pediatrici della nostra zona, e nelle loro criticità. 

Devo ammettere la verità: fin quando non MI sono imbattuto in tali realtà.
A neanche un anno di età, mia figlia ha passato qualche giorno in ospedale.
Niente di grave: ma vedere quali sono le difficoltà di tali reparti, in un momento di crisi e di "tagli", spesso insensati, alla spesa pubblica, mi ha aperto gli occhi. Così, dal 2011, Narnia Fumetto aiuta i reparti pediatrici degli ospedali di Terni e Narni: una collaborazione concreta, che non ci ha fatto donare soldi, quanto raccogliere fondi allo scopo di acquistare noi quanto ci richiedevano i responsabili dei suddetti reparti.

Fasciatoi, tiralatte. Cose piccole ma, appunto: concrete. Un aiuto dato sul territorio che tocca i bisogni reali e quotidiani di tutti. Piccole cose, per carità... ma comunque un inizio.
Solo negli ultimi due anni (2012 e 2013) abbiamo raccolto quasi cinquemila euro.


Il John Constantine (Hellblazer) di Elena Casagrande apre le aste del 2014