venerdì 8 dicembre 2017

giovedì 7 dicembre 2017

Bonelli in fumetteria: Chi L'Ha Visto?

Riassunto delle puntate precedenti (che potete leggere sul nostro blog...):

Storicamente, Bonelli è uno di quegli editori non presente in fumetteria.
O, meglio: se lo trovavate nelle librerie specializzate, era per lo stoicismo dei proprietari, che caparbiamente avevano trovato la possibilità di poter acquistare, a sconti da fame e con un ritardo di svariati giorni, gli albi dell'editore milanese.
Alcuni anni fa, la prima svolta: Pan Distribuzione annuncia di aver acquisito il catalogo arretrati dell'editore: tutto, ma proprio tutto, diventò acquistabile, ma con sei mesi di ritardo.
Era un inizio.

Due anni fa, Bonelli annuncia lo sbarco in libreria, con una "linea" di libri, quasi tutti ristampe.
Le cose iniziano a cambiare: arrivano gli inediti, e a Lucca Comics 2016 l'annuncio "shock", con le prime tre serie regolari che sarebbero state distribuite in contemporanea in edicola e libreria, ovvero Morgan Lost, Dragonero ed Orfani. Mano a mano, l'intero catalogo dell'editore viene finalmente sdoganato: ad oggi sono rimaste pochissime le serie che non arrivano subito in fumetteria, se non erro Tex, Zagor e Dylan Dog, le più vendute, ma il tutto è in evoluzione. E, soprattutto, a differenza di qualche anno fa, è possibile comunque avere anche questi, e con un solo mese di ritardo!

Insomma: Bonelli oggi si presenta come un editore sicuramente un po' in ritardo sulla distribuzione libraria, ma in forte crescita. Almeno in teoria.

Allora, quale è il problema?



mercoledì 6 dicembre 2017

Oggi ho una fumetteria da 14 anni. E potrei raccontare di quando...

Sono stati giorni un po' convulsi: un bel problema informatico, le tantissime spedizioni (contando tutto novembre 2017 abbiamo superato già il 2016!), qualche acciacco stagionale... Anche per questo, oggi è passato in silenzio il fatto che il negozio di Antani Comics ha compiuto ben quattordici anni. A marzo festeggeremo i diciotto anni del sito e della nascita dell'attività: ma anche il traguardo odierno, viste le difficoltà economiche generali e quelle particolari del nostro settore, non può passare sotto silenzio...



lunedì 4 dicembre 2017

TRE idee stupide e banali per una promozione "giusta"

Presuntuosamente, oltre quattro anni fa, avevo scritto un post serio e circostanziato, in cui proponevo a editori e distributori ben sette idee per realizzare una promozione "giusta".

In sintesi, eccole:

0-PREMESSA ESSENZIALE: la promo deve spingere materiale VALIDO e che esca coi TEMPI GIUSTI. 
1-Quando promuovi un albo, come editore/distributore, devi rinunciare a qualcosa.Ovvero: scontare il prezzo di cover, oppure spendere per fare una promozione. Offrire sovrasconti, rischiare un reso. 
2-L'obiettivo non è far si non che POCHI negozi abbiano TANTE copie dell'albo, ma che TUTTI i negozi provino ed espongano il materiale della promo. 
3-Quantità minime richieste parametrizzate alle vendite. 
4-Prezzo promozionale. 
5-Materiale pubblicitario: poster, volantini, segnalibri, spille, adesivi: e deve arrivare tutto ALMENO un paio di settimane prima dei fumetti.
6-Reso decente ed indifferenziato e pagamento a 90 giorni. 
7-Semplicità.

Ma, come detto, ero giovine e presuntuoso.
E pensavo di cambiare il mondo.

Poi, col tempo, l'età e la saggezza, ho ridotto le pretese: le idee sono diventate tre.



E sono molto semplici ed economiche.

mercoledì 29 novembre 2017

1° e 2 dicembre: Fumetti Gratis #FCBD; Giuseppe Palumbo (Ramarro) e Sara Guidi (Lazarus Ledd)! E AntaniShop14anni!

Sabato 2 dicembre, evento di quelli importanti da Antani Comics!
Evento uno e trino...

Subito il piatto forte: Giuseppe Palumbo, già autore di Diabolik, presenterà RAMARRO, la riedizione a cura di edizioni Comicon della serie di culto anni novanta; e sempre dallo stesso periodo, la conclusione della storica serie LAZARUS LEDD, su soggetto dello scomparso Ade Capone revisionato da Ortolani e Barbieri, e coi disegni di Sara Guidi, seconda ospite della giornata.

Per info e prezzi, qui trovate Ramarro, qui Lazarus Ledd.



martedì 28 novembre 2017

Com2us e i creatori di The Walking Dead trasformano il videogioco Summoners War in fumetto e serie d’animazione

Riceviamo & Pubblichiamo

LOS ANGELES – 25 Novembre 2017 – Com2us ha annunciato oggi la sua partnership con la compagnia di produzione multi-platform, la Skybound Entertainment, al fine di espandere il suo videogioco più famoso, il GDR Summoners War, e trasformarlo in una serie animata e a fumetti. Questo annuncio è stato fatto via video, pochi momenti prima dello scontro finale del Torneo Internazionale dell’Arena, l’evento di e-sport mondiale avvenuto al Microsoft Theater a Los Angeles.

Il creatore di The Walking Dead, Robert Kirkman, assieme al co-fondatore e CEO, David Alpert, e a Catherine Winder, già producer di Star Wars: The Clone Wars e Angry Birds Movie nonché CEO di Skybound North, si occuperà dello sviluppo del complesso universo di Summoners War al di fuori del mondo videoludico e vedrà i tre in veste di produttori esecutivi.


 

sabato 25 novembre 2017

#BlackFriday: quando il #costo non è il #valore, vero #Coconino?

Ieri sera mi è capitato di rileggere questo pezzo di un anno fa.
Ed è buffo, perché in questi giorni mi sono ritrovato nello stesso stato d'animo, combattuto se partecipare o meno al Black Friday. Poi mi sono detto e ridetto - senza ricordarmele! - le stesse cose di un anno prima. Con in più dodici mesi di esperienza: se questa iniziativa nasce come idea per svuotare il magazzino e far cassa, oggi è diventata una corsa allo sconto selvaggio. Con alcune controindicazioni: abituare il cliente a comprare solo in occasione di un qualche tipo di saldo, perdere di vista il senso dello sconto stesso, che per l'attività commerciale in genere è e deve essere quello di rinunciare a parte del proprio margine vitale, allo scopo di liberare spazio e risorse.

Non ha senso vendere a prezzo scontato qualcosa che comunque il cliente comprerebbe.

Ieri ho fatto un acquisto - casualmente - e mi sono beccato un 15%.
Se lo sconto fosse servito a convincermi, avrebbe avuto senso. Altrimenti no.
Mi spiego meglio: se in un normale venerdì io incassassi 300 euro, e col Black Friday ed uno sconto non alto a livello assoluto, ma ottimo per i fumetti (oltre che legalmente al massimo) ovvero il 15% fatto a chiunque, riuscissi ad arrivare a 600, non mi converrebbe farlo. E, vi dico per esperienza: non farei comunque il doppio: il cliente medio non vuole prendere cose in offerta, vuole spendere il meno possibile per quello che già comprerebbe anche a prezzo pieno.


E ' il Black Friday... cosa avete fatto di bello con il "computere" ieri?

giovedì 23 novembre 2017

Cose mai viste: Lion molla Manicomix!

Una settimana fa davamo questa news:

Gentile LIBRAIO, si comunica che, a far data dal 1 NOVEMBRE 2017, RW EDIZIONI Srl con le sue etichette editoriali LION, GOEN, LINEACHIARA e DANA ha affidato la distribuzione esclusiva dei propri prodotti a MESSAGGERIE LIBRI Spa, non solo per il mercato delle LIBRERIE ma anche per quanto concerne il MERCATO delle FUMETTERIE. La promozione dei prodotti di RW EDIZIONI Srl nel mercato delle FUMETTERIE sarà curata dall’editore stesso. Cordiali saluti

Oggi, invece, dopo giorni e giorni di rassicurazioni, è arrivata questa.

Gentile cliente,
 
abbiamo appreso che l’editore RW vi ha contattati direttamente attraverso mail ma non siamo riusciti ad avere riscontro da parte loro di alcuna chiara intenzione, ci troviamo quindi costretti a considerare il caso peggiore. 
Con grandissimo dispiacere siamo quindi costretti a comunicarvi che per decisione dell’editore, contrariamente alla nostra volontà e per motivazioni a noi oscure, dalla prossima settimana non potremo più garantire l’evasione degli ordini RW Lion / Goen / Lineachiara / Dana.

Continueremo a fornirvi l’intero parco prodotti (Fumetti, Gadget, Giochi) con la sola eccezione dell’editore sopracitato. 
 
Buon lavoro,  
Lo staff di Manicomix Distribuzione. 

Lion vs Manicomix? Ecco cosa ne pensa Batman!