martedì 29 novembre 2016

#MomentiDiGloria 55

In fiera, online, in negozio: OVUNQUE, i nostri amati clienti, che a loro volta ci amano, non ci fanno mancare momenti di (solitamente) involontario umorismo, quando non di minchionaggine assoluta. Momenti irripetibili che noi, con la massima cura e tutto l'amore per la precisione, siamo obbligati ad annotare per i posteri in questa rubrica.
Momenti, appunto... di GLORIA!

Il tutto senza rancore... "E il gusto difficile di non prendersi mai sul serio", ricordate?



lunedì 28 novembre 2016

La Lega del Filo D'Oro

Riceviamo & pubblichiamo.

domenica 27 novembre 2016

#BlackFriday: quando il #costo non è il #valore

Il “Black Friday”, è una sorta di anticipo dei saldi, una tradizionale giornata di sconti nata negli Stati Uniti, dove si tiene il giorno dopo la festa del Ringraziamento. 


sabato 19 novembre 2016

Il "blocco" di Walking Dead, e perché SaldaPress ha (in gran parte) ragione

Avevamo dato in anteprima mondiale, la notizia della fine del rapporto distributivo tra saldaPress ed Alastor.

Da allora, molte cose sono successe, a dimostrazione del fatto che viviamo in tempi interessanti.
Si è saputo che Alastor e Pegasus verranno - semplificando - "sostituite" da Manicomix, per esempio.
Trump ha vinto le elezioni presidenziali USA.
L'Inter ha cambiato allenatore. Solo uno!
Non sono ancora arrivati i cofanetti del quinto anno Lion, o i gadget mancanti del Batman Day, per dirne un'altra, ma alla fine si tratta di - rispettivamente - solo sette e due mesi di ritardo: ma non chiedevamo tanto al destino.

Invece, è interessante quello che è successo prima e dopo Lucca tra distributori e saldaPress.
Ne abbiamo parlato, ne riparliamo ora.


venerdì 18 novembre 2016

Che fine ha fatto The Walking Dead volume 25? (parte 2)

Avevamo dato in anteprima mondiale, la notizia della fine del rapporto distributivo tra saldaPress ed Alastor.

Da allora, molte cose sono successe: c'è stata LuccaComics, con la solita e noiosa lista di "anteprime" vendute in fiera, da parte di tutti gli editori, fumetti che dovrebbero uscire ma non escono, Grandi Siti di Vendita Online che invece li hanno disponibili...

E le novità saldaPress che ancora si trovano a singhiozzo, come abbiamo già detto.

Facciamo il punto della situazione.


mercoledì 16 novembre 2016

Editoriale Cosmo col 25% di sconto!

Come anticipato un mese fa, fino al 3 dicembre compreso, gli albi dell'Editoriale Cosmo saranno in vendita col 25% di sconto.


Qui trovate gli albi disponibili presso il nostro shop.
Venite in negozio, oppure inviate pure l'ordine da sito, vi invieremo il totale scontato appena riceveremo la conferma.

Per info e albi esauriti: 0744.471523; info@antaninet.it

Lo sconto si applica anche sul materiale non disponibile ma ordinabile, anche se dovesse arrivare dopo la fine della promo: per ordini in tal senso, scriveteci.

Buona lettura!

martedì 15 novembre 2016

Alastor e Pegasus mollano la distribuzione! Intervista a Massimo Cuter (Manicomix)

Alastor chiude la distribuzione.
Dopo aver letto anche una interessante intervista a Pasquale Saviano, boss di Pegasus e Lion sul bel blog di Comix Factory, continuiamo ad approfondire il discorso, parlandone con l'altro diretto interessato, Manicomix.

Avevamo già intervistato un pezzo grosso di questo distributore, Lorenzo Moretti, nel 2013.
All'epoca si parlava di come aprire una fumetteria.

Oggi, parliamo di argomenti ancor più importanti, e lo facciamo con Massimo Cuter.



NB: visto che in giro se ne leggono di cotte e di crude, specifico alcune cose.
Intanto, che il sottoscritto, non dipendendo da nessuno, non ha interessi in ballo, se non quello di lavorare meglio: ma non è questione di "tifo", io raccolgo informazioni e le pubblico. Se qualcuno mi riferisce voci o quant'altro, ma senza fondamenti o riferimenti reali, non posso pubblicarle.
E, soprattutto, un invito: leggete I POST non solo I TITOLI, visto che nessuno ha scritto che "chiudono i negozi Alastor"... Grazie.



sabato 12 novembre 2016

Che fine ha fatto The Walking Dead volume 25?

Proprio ieri si parlava di un colpo di scena epocale nel mondo del fumetto: Alastor che passa la distribuzione a Manicomix, in un avvicendamento che potrebbe dare il via ad una vera e propria rivoluzione.

Di fatto, però, certe abitudini rimangono sempre tali, e non è lecito aspettarsi cambiamenti.

Come nel caso de L'Eternauta. Capolavoro immortale del fumetto e della letteratura tutta, dovrebbe essere un evergreen, sempre esposto in qualunque fumetteria, come Watchmen, come V for Vendetta, e tante altre cose: il "tetraeditore" 001, ne ha realizzato una bellissima edizione, da 40 euro, quindi una economica da 18 euro e, recentemente, una "economica cartonata" da 24. Le prime due sono introvabili da tempo, l'ultima è - ovviamente - apparsa in quel di LuccaComics.
Fortunatamente, un Grande Sito di Vendite Online, ci informa che verrà distribuito il 17 novembre. A loro, almeno. Per le fumetterie, ripassiamo, visto che ancora non se ne sa nulla.

Lo stesso - o quasi - dicasi per l'album delle figurine di Zagor, finalmente in vendita in questi giorni, dopo due "sole" settimane da LuccaComics: ma la Panini ci aveva già abituato bene un anno fa con lo stesso prodotto, ma dedicato a Tex.

Il top, stavolta, lo raggiunge saldaPress, con Walking Dead.


venerdì 11 novembre 2016

ESCLUSIVO: Alastor e Pegasus mollano la distribuzione!

Notizia bomba per la distribuzione: Alastor e Pegasus chiudono la loro attività sul mercato della distribuzione a fumetti. 

Prima, un po' di storia.

Pegasus Distribuzione nasce da una costola di Kali Comics nel 1997. Per anni è l'unico distributore indipendente, e fa da partner a realtà importanti, come Magic Press (una delle prime a credere nel canale delle librerie specializzate) e Play Press.
La vera svolta, è con l'arrivo di Planeta/DeAgostini come licenziatario DC Comics per l'Italia: il distributore, che ha nel frattempo cambiato nome in Alastor, dopo il passo falso Windstar, diventa l'interlocutore per l'Italia dell'editore spagnolo.

Planeta, non è esagerato dirlo, cambia il mercato, generando una ondata di novità che ancora oggi influenza il sistema.

A fine 2011, tutto cambia: i diritti passano a RW, nuova entità legata a doppio filo con Alastor e con la rediviva Pegasus Distribuzioni (con la "i" finale, però), che rileva sia i diritti DC, che molte altre licenze da tutto il mondo, con le etichette Goen (già esistente) e le nuove Lion e Lineachiara..
Pegasus gestisce le licenze, Alastor si occupa della logistica e della omonima catena di negozi di proprietà.



giovedì 10 novembre 2016

Lion, tra cofanetti, slipcase e fallati #EditoriCreativi 48

Scelte dubbie, comportamenti al limite dell'illogico: spiegazioni, anche se richieste, zero.
Cosa fanno i nostri eroici (??) editori preferiti (??) quando non sono impegnati a pianificare la conquista del mondo?
Continua la saga di EDITORI CREATIVI... una rubrica più o meno mensile, ma che grazie soprattutto al gruppo Alastor-Pegasus-Lion, potrebbe tranquillamente essere settimanale, e pure con un paio di spin-off...


Se Lion non è stato l'inventore dei cofanetti da collezione, poco ci manca.
Si è iniziato nel 2012, con le serie del New 52: al numero uno (variant, ovviamente), veniva allegato un pratico cofanetto, che avrebbe contenuto tutta la prima annata. Così ogni dodici mesi, e per ogni nuova testata regolare...
Certo, questo ha creato dei problemi, con serie che sono state chiuse, e continuate solo in formato variant (eh?) tanto per completare il contenitore da collezione, come nel caso di Wonder Woman nel 2013; o con cofanetti di dimensioni diverse rispetto agli albi contenuti, come per gli spillati di Before Watchmen, che "ballavano" in una scatola troppo grande, o troppo piccoli, come lo sono tutti se ci aggiungi appena un paio di variant (ancora?).


Insomma, come capita spesso con un successo inaspettato quanto raro, poi l'editore tende a passarsene. Vedi le variant (noo!): come abbiamo più volte sottolineato, farne tante quante sono le uscite regolari, o poco meno, crea solo disaffezione verso il fan. Evidentemente anche Lion (e Panini Comics!) se ne sono accorte, tanto è vero che hanno abbassato il tiro (anche se con la Rinascita DC si tornerà a vederne davvero tante...), evidentemente in conseguenza di un crollo di vendite.

martedì 8 novembre 2016

LION, DC e RINASCITA: cosa va, cosa no... in sei punti!

Come dicevamo, la DC, in Italia, ripartirà a gennaio, con Rebirth: il miglior blog italiano sul fumetto, ComixFactory, ne parla così:

L'evento più atteso dagli appassionati delle gesta degli eroi in calzamaglia è stato finalmente annunciato anche nel nostro paese. Può finalmente avere inizio il conto alla rovescia per la Rinascita della DC Comics, un evento che ha sconvolto il comicdom statunitense (per la prima volta da anni le pubblicazioni della casa editrice di Burbank hanno surclassato in quanto a vendite quella della Marvel) e rivoluzionato la programmazione editoriale della DC (basti pensare che gran parte delle testate USA sono passate dalla mensilità alla quindicinalità). Una rivoluzione così radicale non poteva che influenzare anche le serie italiane, e dopo mesi di assoluto riserbo la RW Lion ha finalmente reso noto come si adatteranno le sue pubblicazione alle tante novità provenienti da oltreoceano.

Dopo aver fatto la nostra proposta ai clienti, approfondiamo questo lancio promozionale dal lato delle fumetterie...



domenica 6 novembre 2016

LuccaComics 2016: un altro reportage

Dopo il mio resoconto della giornata passata a LuccaComics 2016, è arrivata la mail di un cliente ed amico, Luca Bellucci, che mi ha chiesto spazio su questo blog per dire la sua in merito ad alcuni argomenti.

Eccola qui sotto.


No, cari editori: Lucca non la fate per la "promozione"...

A LuccaComics, gli editori vendono o fanno attività promozionale?
O entrambe le cose? E, semmai, più l'una o l'altra?

Ne parliamo qui sotto...

promozionesostantivo femminile
Nel linguaggio pubblicitario, il complesso delle attività organizzative preliminari, svolte da particolari uffici di un'azienda commerciale o industriale per l'incremento delle vendite o l'affermazione di un prodotto sul mercato.

Caro Marchese del Grillo... è "promozione" o, come la pajata, è...

mercoledì 2 novembre 2016

La Mia #LuccaComics 2016

Domenica 30 ottobre, mi è capitato di accompagnare un mezzo pulman di persone a Lucca Comics.
Ho giricchiato un po', divertendomi abbastanza, ed accumulando anche un paio di interessanti scoop, dei quali parleremo più avanti.
Questo è il mio breve reportage, con qualche foto ed alcune impressioni, che ci attireranno molte simpatie, come sempre...

Non gli date troppo peso.

Primo pass a mio nome, dal 2010...
Primo in assoluto col nome stampato e non scritto a mano!


martedì 1 novembre 2016

Infinite Statue... Infiniti sconti!

Non è un mistero che consideri il miglior fornitore per fumetterie uno che non vende fumetti: W.R. Buste e Accessori. Strano, ma neanche tanto, se seguite questo blog e sapete come lavora il nostro settore.
Di W.R. ho parlato anche qui.

I motivi sono tanti: qualità e semplicità dell'offerta, scontistiche.
Rapporti umani. Non guardate al sito - che comunque ha una OTTIMA sezione dedicata alle fiere di settore - per il resto, devo dire che, anche lavorativamente, sono impeccabili.

Essenzialmente, c'è una cosa che mi piace, di loro: hanno un prezzo, al pubblico (che non aumenta da quasi otto anni!), che mantengono, in fiera ed online. Fanno uno sconto, ai negozianti, che è lo stesso per tutti: e lo dice uno che vende MOLTE buste e scatole per fumetti.
E lo stesso fanno coi distributori.

Certo: potrà capitare l'eccezione. L'amico, il cliente buono.
Ma, essenzialmente, hanno tre livelli: privato, negoziante, distributore. Poi stop: non è che vendono sul sito col 15% di sconto ai MIEI clienti. Non è che si presentano in fiera col 3x2.
Non è che, se sono in difficoltà coi pagamenti, li vedi fare il 50%...

E questo significa solo una cosa: rispetto.
Rispetto per il pubblico, che sa che i prezzi sono quelli, e che non troverà domani, a meno, quello che ha pagato interamente oggi. Per i negozianti, che sanno che W.R. non fa loro concorrenza, anzi: spesso in fiera li ho visti portare cartelli con indicazione dei negozi che, in quei paraggi, vendevano i loro prodotti.
E per i distributori, che sono messi in condizione di vendere alle fumetterie a sconti simili ai loro.

Insomma: il loro obiettivo di fornitori, è di FORNIRE i prodotti a chi li commercializza.
POI di venderli direttamente.
Le fiere sono anche un modo per promuovere quello che producono, e mettere in grado tutti - clienti e negozi - di conoscerli.

Ecco: loro sono i migliori.

Qui sotto, invece, parliamo del fondo della classifica.

50 anni di Lucca; 5 giorni di sconti; 5 minuti per cancellare gli ordini...