mercoledì 31 dicembre 2014

2014: Le Hit di Antani Comics

Cosa abbiamo venduto nel 2014?
Tante cose. Tantissime.

Quali sono state le sorprese? L'Attacco dei Giganti, partito in sordina, lo splendido Uack!, ma diciamo anche la nuova Disney made in Panini quasi in toto. E tanto altro: dalle serie imperdibili, come Saga e The Walking Dead, fino a supereroi classici come Devil, Spider-Man e Batman, passando per bonelliani davvero interessanti, come Dragonero e Lukas, per finire su manga di gran qualità in nuove edizioni, ovvero Akira (cofanetto), Ken il Guerriero (prima ristampa in formato economico da quando c'è l'euro!), la "collection" delle serie ideate da Go Nagai. E tante cose me le sto scordando... o voglio farlo, come la raccolta di Blueberry, o delle storie di Romano Scarpa e Hugo Pratt, purtroppo stupidamente riservate al circuito delle edicole...

Ma, d'altronde, qui non facciamo nomi: qui diamo numeri.

Ecco la top-ten delle nostre vendite annuali, relativa a prodotti usciti nel 2014...

martedì 30 dicembre 2014

Customer Care Experience Satisfaction? E io me te magno!

Come già successo, leggo il blog di Bao Publishing ed ho delle cose da dire.

2014: l'anno dei pacchi! BOOM di vendite online, da Antani Comics

lunedì 29 dicembre 2014

Le Figurine Panini attaccano le Fumetterie!

Una novità interessante, almeno per chi pensa che avere più cose da vendere possa essere solo un arricchimento.


FINALMENTE ARRIVANO IN FUMETTERIALE FIGURINE PANINI!
 
Da Gennaio 2015 verranno distribuiti in tutte le fumetterie d’Italia diversi prodotti relativi alla collezione CALCIATORI 2014-2015

venerdì 26 dicembre 2014

Momenti di Gloria #32 - speciale Natale 2014

In fiera, online, in negozio: OVUNQUE, i nostri clienti (che ci amano), sanno regalarci dei grandi momenti. Momenti... di GLORIA!
Qui gli "arretrati"...


giovedì 25 dicembre 2014

Fumetti & Tormenti # 14 – SPECIAL L’UOMO RAGNO 1000!! - parte 3

(La rubrica che festeggia i mille numeri italiani di Spider-Man! PARTE TERZA!!)

a cura di tetsuyatsurugi


Terza parte per questo specialone (quasi infinito), sui 1000 numeri italiani dell’Uomo Ragno, il tempo di citare Ed Hannigan o di fare due battute su Ramos che non sa disegnare (no, dai, scherzo, è che per me scarabocchia e basta), e viene fuori una roba lunga così che devi pure dividere in quattro parti, arrivando a festeggiare il Natale e Capodanno assieme (siamo partiti che in edicola c’era ancora l’albo 999!).

Si, quattro parti, che uno pensava di sfangarla in due, massimo tre e si concludeva, a sto punto tre non sono bastate e quindi speriamo si finisca con la quarta, che mille numeri sono veramente tanti, ne citi mezzo ogni 10 e si fa in fretta a fare la cifra.

E accidenti a Francesco, lui e le sue idee di tenere i conti anche di questi anniversari, che se si pugnalava alle chiappe, come ogni buon nerd avrebbe fatto, per ricordarsi quanti numeri erano usciti, non saremmo arrivati a questo punto!

Andiamo tutti a ringraziarlo per questo, e per “ringraziare” intendo recarsi al suo negozio con delle grosse mazze chiodate e soprattutto cattive intenzioni.

Cattive intenzioni NATALIZIE però, un bel fiocchetto attorno alla mazza chiodata non vogliamo proprio metterlo? 

E poi giù, giù di brutto a dargli il suo meritatissimo regalo di Natale :-) ! 

Qui e qui la prima e seconda parte!

Mi sento un pò come questo Spider-Man,
nella cacca fino al collo non può
che pensare – “Ma chi me l'ha fatto fare!”...

mercoledì 24 dicembre 2014

Miracoli di Natale




Non sopportando le newsletter che arrivano una o due settimane prima, mi piace fare gli auguri di Natale "last minute".

lunedì 22 dicembre 2014

Vogliamo Voi!

Antani Comics, in collaborazione con Apollo Creed, qui presente nelle vesti di zio Sam, chiede la TUA collaborazione. Proprio la TUA!


domenica 21 dicembre 2014

Squadrone Supremo: governare il mondo in 12 episodi (recensione)

I più grandi supereroi della Terra, ma non non della stessa realtà del Marvel Universe classico, alla fine dell'ennesima crisi, che ha messo in ginocchio economia e tessuto sociale di tutto il pianeta, decidono di fare una cosa che in molti hanno pensato, ma fino ad allora nessuno aveva mai osato realizzare (a livello narrativo, eh!): prendono "in prestito" il potere politico negli USA, scelgono ed impongono un modello utopico.

No armi, no criminalità. Lotta alla fame, alle malattie, alla disoccupazione.

Per un anno, proveranno a realizzarlo, poi restituiranno il potere al legittimo governo.

Quasi trenta anni fa, il compianto Mark Gruenwald pone le basi per Authority, Kingdom Come e Identity Crisis, e lo fa in modo originale ed innovativo.

Vediamo come.


SQUADRONE SUPREMO
Scritto da Mark Gruenwald e disegnato da Bob Hall, Paul Ryan, John Buscema, Paul Neary.
Un volume di Panini Comics, 29 euro per 368 pp. col, 17x26, cartonato.
Pubblicato nel settembre 2014.

In questo nuovo formato, una sorta di omnibus, ma nel classico formato "comics", Panini ripropone questa storica maxiserie del 1986, con la quale lo scrittore storico di Capitan America e grande esperto ed appassionato di fumetto supereroistico Mark Gruenwald rivoluziona il concetto di supereroe.

Pubblicata per la prima volta in appendice ad Iron Man Play Press, e da allora mai ristampata (parliamo di oltre venti anni fa...), questa importante storia è forse sconosciuta ai più, che magari ne hanno sentito parlare, per poi averne snobbato il recupero, vista la mancanza di una edizione decente.

A questo punto, se non volete qualche piccolo spoiler, non proseguite.
Però leggetevi qui un ottimo resoconto della storia dello Squadrone Supremo.

sabato 20 dicembre 2014

Il Ragazzo Invisibile dal film al fumetto e viceversa (recensione)

Continuano le recensioni dell'amico Luca Bellucci (qui la pagina FB del suo blog).
Dopo il solo fumetto, stavolta tocca all'accoppiata film/fumetto de Il Ragazzo Invisibile, al cinema ora...



venerdì 19 dicembre 2014

Rifornire le fumetterie, ai tempi del Natale

Mi scrive un distributore non di fumetti, proponendomi i propri prodotti.
Gli dico che non li tratto ma che, essendo quasi Natale, mi interesserebbe provarli.
Ovviamente, visto che non è il mio settore, e che per me non ha senso investirci, in questo momento, gli chiedo un conto vendita.

La risposta: mi concede solo un reso parziale. Perché? Perché "questo assicura a noi che almeno qualcosa mantiene e che spingerà il prodotto invece di relegarlo in un magazzino".

E' una opinione diffusa, anche tra editori di fumetti: se viene dato il reso, o il conto vendita, il negoziante comunque punterà a vendere prima quello su cui non ha questa possibilità.

Ragionamento machiavellico: come se il negoziante non fosse interessato a far soldi su tutto.
Come se il farsi mandare qualcosa, per lui fosse un capriccio o il gestirla non avesse costi.

Magari, in concreto, qualche esempio di questa malagestione ci sarà stato: non dubito che, chi afferma di aver rilevato questi comportamenti, poi, sia in buona fede.

Ma ricevere dei prodotti nuovi, almeno per me, ha dei "costi organizzativi" (anche solo metterli sul sito, con immagini, quantità e codici), che mi portano a non prendere cose che so di non potere (o non volere) lavorare. Insomma, soprattutto in questo periodo, non è che mi metto in coda ulteriore lavoro che giudico inutile.

Le affermazioni di questi editori, unitamente ad alcuni post che ho letto in giro in questi giorni, spesso da parte di editori che si lamentano del lavoro delle fumetterie, mi hanno portato a fare una brevissima riflessione su Natale, vendite e distribuzione.

Seguitemi.



giovedì 18 dicembre 2014

Questo strano periodo dei pacchetti

E' proprio un periodo strano.
A pensarci bene, ogni anno, proprio in questo periodo, fa più freddo.
Si accendono le stufe.
Fa buio in fretta.
E, spesso, in questo mese, arriva gente strana in negozio. Gente mai vista.

Chiedono, fanno domande. Si, certo, comprano anche. Ma ti fanno spostare roba che sta lì bella tranquilla da un anno o più. E poi chiedono. E domandano. E spesso - udite udite - ti fanno fare dei pacchetti coi fumetti che comprano.

Roba da matti: ma come fanno a leggerli, i fumetti, se sono incartati?





mercoledì 17 dicembre 2014

Richieste strane o maleducate, ai tempi "dell'Internet"

Premessa: il mondo del fumetto è piccolo. Molto piccolo.
E posso generalizzare, dicendo che, da quando faccio questo lavoro, mi sento fortunato: ho conosciuto persone eccezionali, soprattutto tra i clienti. La maggior parte, la stragrande maggioranza.

Ma anche una piccola ma tosta minoranza di maleducati, disonesti e cafoni.
Pochissimi, ma che fanno rumore.
Questo post è dedicato a loro, con un paio di esempi, magari non dei più eclatanti, ma molto recenti.



martedì 16 dicembre 2014

Condividere l'auto per non morire a Terni

A Terni c'è il blocco del traffico.
Ogni lunedì, ogni martedì, dall 8,30 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19,30, potranno circolare solo auto euro 4 o superiori.

Per gli altri, c'è la possibilità di car sharing.
L'ha stabilito un'ordinanza comunale.


lunedì 15 dicembre 2014

Fumetti & Tormenti # 14 – SPECIAL L’UOMO RAGNO 1000!! - parte 2

(La rubrica che festeggia i mille numeri italiani di Spider-Man! Parte seconda!)


a cura di tetsuyatsurugi

E riprendiamo il nostro speciale sui mille numeri italiani dell’Uomo Ragno esattamente da dove c’eravamo interrotti (qui trovate la prima parte).

Purtroppo, a dispetto di quanto scritto alla fine della scorsa puntata, la cosa ci è un po’ sfuggita di mano, come quando ti cade la saponetta nella doccia… e magari sei pure in prigione, per cui basta un passo falso e sei fottuto; per fortuna nel nostro caso è bastato aggiungere una terza puntata al nostro specialone debordante, così da salvarci bellamente le chiappe e chiudere in bellezza questi MILLE e non più di MILLE albi dell’Uomo Ragno italiano, raccontati per filo e per segno UNO per UNO (riassumendo però alla grandissima per sommi capi qui e là :-p )!

_IL SETTIMANALE DELL’UOMO RAGNO CORNO (#1, 17 marzo 1981 – # 43, 5 gennaio 1982). 

Ha presentato storie tratte da Amazing Spider-Man 189/200, Marvel Team-Up 79/92 e Peter Parker - The Spectacular Spider-Man 25/37.

Clamoroso autogol della Corno o purtroppo una scelta inevitabile, visto che in molti casi si era arrivati comunque a ridosso della pubblicazione americana, ovvero quella di accorpare tutte le testate Marvel in un settimanale intitolato al personaggio di punta, dal formato però ridotto; secondo alcuni fu l’errore colossale che segnò inevitabilmente il destino fallimentare della casa editrice, in realtà forse non fu questo il passo catastrofico, ma in effetti l’inizio dello scricchiolio dell’era Marvel qui in Italia sicuramente.

Le cover originali della quadrilogia di MTUP con la Vedova Nera!
A livello di storie da segnalare purtroppo siamo a livelli bassissimi, si salvano solo, a mio modestissimo avviso, lo story-arc tratto da Marvel Team-Up 82/85 (SUR # 33/36), una spy story che vede coinvolti UR, Vedova Nera, Nick Fury, lo Shield, L’Hydra, Madame Hydra/Viper, Silver Samurai e pure Shang-Chi il maestro di Kung-Fu (e scusate se son pochi); disegni da urlo di Steve Lehialoha e Sal Buscema, testi ancora una volta di Chris Claremont, la trovate molto più facilmente (e nel formato corretto e con traduzioni sicuramente più solide), su UR Classic Special 9 della Marvel Italia.

Vale la pena di menzionare poi il team-up con Red Sonja (direttamente dal mondo fantasy di Conan il Barbaro), sempre dell’inossidabile duo Claremont/Byrne da MTUP 79 (SUR # 12), recuperabile su UR Classic Special 8, e il numero 200 di Amazing (SUR # 26), anche questo molto meglio se reperito su UR Classic 67 (con tanto di mega poster in omaggio).

La splendida splash-page d’entrata di Red Sonja su MTUP 79!

domenica 14 dicembre 2014

Far contenti i propri clienti è un lavoro


Annuncio dalla pagina FB di Bao Publishing di pochi giorni fa:

Saga Volume 4 arriva a noi dalla tipografia il 19 DICEMBRE. Troppo tardi per mandarlo in distribuzione quest'anno, scusateci. Non siamo riusciti ad averlo prima, anche se abbiamo fatto di tutto per farcela. Sarà in tutta Italia, fumetterie e librerie, online e in digitale, il 9 GENNAIO 2015. Non ce ne vogliano i negozi che ci vendono, ma per tamponare i disagi di questo ritardo lo troverete anche gli ultimi tre giorni della #BAOBoutique e da oggi sul nostro Shop online (sia regular che Variant di cui ci sono solo 1500 copie, siete stati avvertiti). TUTTAVIA, sappiamo come lavorano le Poste durante le festività, quindi qualunque ordine comprenda questo titolo e non preveda la spedizione mediante corriere verrà evaso a partire dal 7 gennaio 2015. Lo diciamo per il vostro bene, non vorremmo che si perdesse per strada. Per i distratti: se fate un ordine oggi che comprende Saga 4, verrà COMUNQUE evaso a partire dal 19 dicembre. La qualità richiede tempo, e questo volume, credeteci, vale tutta la vostra attesa.





Massimo rispetto per la Bao.
Ma perché le fumetterie - ed i loro clienti - devono pagare per i ritardi delle tipografie?
Non si poteva rimandarne direttamente l'uscita - e parlo anche di vendita diretta da parte dell'editore - a gennaio?

In generale ritengo scorretto vendere un libro prima che vada in distribuzione. Ci sono casi particolari, tipo se hai l'autore ospite: quello è un altro discorso.
Sennò è una pratica scorretta verso le librerie. E verso i loro clienti.

E questo non lo penso io, ma chiunque abbia un po' di onestà intellettuale.
E lo affermo col massimo rispetto per la Bao e per chi ci lavora. Rispetto che non mi impedisce di dire quello che penso.

sabato 13 dicembre 2014

Ciao Ciao, Poste!

Da questo mese, eccezion fatta per i pieghi di libro, che sono richiestissimi ma non richiedono file per essere spediti, Antani Comics non lavorerà più con Poste Italiane.

I motivi? Essenzialmente: servizio pessimo, prezzi alti.


venerdì 12 dicembre 2014

giovedì 11 dicembre 2014

Time Machine #6: Tanti auguri a...

Continua, appena abbiamo un po' di tempo per spulciare i vecchi cataloghi, questa rubrica, "Time Machine", che parla di fumetti annunciati e mai usciti: una sorta di "fantarcheologia" editorialfumettistica...

Ora, è tempo di fare gli auguri ad una spettacolare iniziativa...
Proprio un anno fa, trecentosessantacinque giorni, dodici mesi, cinquantadue settimane orsono, veniva ufficializzato il progetto dal nome in codice "Cofanetto Before Watchmen", ovvero la raccolta supermegaultradeluxe del prequel dell'acclamata serie realizzata quasi trenta anni fa da Alan Moore e Dave Gibbons.

Before Watchmen Absolute?
Roba da stracciarsi le vesti!!

mercoledì 10 dicembre 2014

Editori Creativi #28: di Usagi, cofanetti e Re Neri

Scelte dubbie, comportamenti al limite dell'illogico: cosa fanno i nostri eroici (?) editori preferiti (??) quando non sono impegnati a pianificare la conquista del mondo?
Continua la saga di EDITORI CREATIVI... una rubrica più o meno mensile, ma che potrebbe tranquillamente essere settimanale, e pure con un paio di spin-off...


Giugno 2014.
Renoir annuncia la ristampa completa in volume di Usagi Yojimbo.
Ne parliamo anche sui consigli per gli acquisti del mese:


Usagi Yojimbo di Stan Sakai. Gia pubblicato in Italia da Bottero Edizioni, tornano in due volumi da oltre 500 pagine cadauno (volendo, con cofanetto), i primi dieci anni di storie. Usagi Yojimbo vol. 1 e 2: C, 576 pp, b/n, 34,90 euro cad.Vol. 1 e 2 con cofanetto, euro 59,90

E' un gran bel fumetto, Renoir è un editore che fa bei prodotti, anche se a mio parere è mal distribuito. Ci credo, e ne prendo un bel numero di copie (almeno rispetto agli ordini iniziali).

Siccome, per l'appunto, ritengo che non sia sempre facile avere gli albi di questo editore, lo ordino da due distributori diversi: Star Shop ed Alastor/Pegasus.

Passano i mesi e... inizia la nostra storia.


martedì 9 dicembre 2014

Fumetti & Tormenti # 14 – SPECIAL L’UOMO RAGNO 1000!! - parte 1 di 3

(La rubrica che festeggia i mille numeri italiani di Spider-Man!)


a cura di tetsuyatsurugi

Mi scrive quest’estate il buon (?!) Francesco rivelandomi a sorpresa che col numero 616 (in uscita l’11 dicembre), l’Uomo Ragno nostrano raggiungerà il ragguardevole traguardo dei mille numeri (!), se si parte a contare dall’Uomo Ragno Corno 1; vuole la leggenda che all’epoca dell’Uomo Ragno 116 della Star Comics, un ignoto lettore scrisse a MML avvertendolo del curioso anniversario, in quel caso ovviamente di aver raggiunto i 500 numeri italiani.


L'Uomo Ragno Star 116, 500 numeri italiani del Ragno!
Vogliamo il nome del nerd che se l'è ricordato a suo tempo,
così da poterlo andare a picchiare a casa sua...

Subito la notizia mi sconvolge e mi travolge coi suoi mille interrogativi, primo fra tutti, come cavolo ha fatto Francesco a tenere il conto per altri cinquecento numeri?

Forse con delle tacche fatte col coltello sulle chiappe, come il buonsenso di ogni buon nerd imporrebbe??

In realtà, dopo essersi fatto un calco in gesso delle natiche e aver scoperto tramite un pennarello che 500 tacche sopra i suoi glutei purtroppo non ci sarebbero state, invero la soluzione più accreditata e agevole anche per lui, ha dovuto tornare a più miti consigli e optare per il buon vecchio metodo del nodo al fazzoletto.

Questo ha portato a due sconcertanti effetti collaterali, il primo è che ormai da anni Francesco si pulisce il naso con le maniche delle camicie (!), il secondo è che ha un armadio a due ante riempito con una mega palla gigante di almeno 500 fazzoletti annodati l’un con l’altro (!!); in un paio di casi la palla, a causa del troppo ammorbidente usato, è letteralmente esplosa causando lo scardinamento delle ante, inconvenienti rognosi e seccanti (nevvero?), ovviati grazie all’aggiunta di un complicatissimo sistema di assi di legno di rinforzo (inchiodati sopra l’armadio alla cazzo).

lunedì 8 dicembre 2014

L'undicesima fiera da non fare

Avevamo parlato delle 10 fiere da non fare.
Alla fine, una lista con qualche nome, tra le righe, ma soprattutto con le caratteristiche che aveva, a nostro parere, una fiera "sbagliata". Senza presunzione, ma con l'esperienza di chi, di manifestazioni, ne ha fatte ben più di cento, vedendone di tutti i colori.

L'avevamo definita "un veloce e, spero, divertente (ma non per questo meno veritiero), decalogo sulle mostre da evitare".

Da oggi, ne aggiungiamo una undicesima.




giovedì 4 dicembre 2014

Autori e disegni: le regole di Antani Comics

Antani Comics, in occasione degli eventi organizzati in negozio, per lo più incontri con autori, da la possibilità come consuetudine, a chi interviene, di avere un disegno, o una “dedica” come dicono i franzosi, da parte del disegnatore ospite.

Nel tempo, a causa di alcune brutte abitudini, abbiamo dato vita ad una sorta di “regolamento interno”, che però non è stato mai formalizzato.
Cogliamo l’occasione per farlo ora, chiarendo e specificando quello che, in massima parte, dovrebbe essere implicito… ma che forse non fa mai male ribadire.

Per quanto possibile, questo regolamento, con i dovuti adattamenti, vale anche per le manifestazioni da noi organizzate… semmai torneremo a farne!



martedì 2 dicembre 2014

Sempre Antani Comics, 11 anni dopo, con Federico Guerri e Max Frezzato

11 anni fa, con un tour de force assurdo, l'aiuto di svariati amici, e tanta, tanta incoscienza (condita da molta fortuna), dopo tre anni di vendite online e due di fiere e manifestazioni in giro per l'Italia, apriva il primo negozio Antani Comics.

Oggi, dopo due traslochi, da cinque anni nella nostra sede definitiva di via Armellini 6, a Terni, festeggiamo gli undici anni di vita del nostro negozio.


Undici anni, 2820 giorni di apertura. 

121 eventi ed incontri con autori, spesso con la partecipazione di appassionati provenienti da tutto il centro italia.
10 mostre mercato organizzate, due a Terni, otto a Narni.
Uno dei più antichi negozi online di fumetti in Italia, 

Qualcosa di buono l'avremo pure fatto, no?




lunedì 1 dicembre 2014

Poste Italiane: come aumentare i prezzi, diminuendo i servizi

A pochi anni dall'ultimo aumento, Poste Italiane "ritocca" le sue tariffe.

Oltre un anno fa, parlai delle Poste, e dissi quello che pensavo, di questa arretrata istuzione, che rallenta (o, meglio, contribuisce a rallentare) quella che dieci anni fa chiamavamo "new economy".

Ecco: non sarà un aumento assurdo... ma è proprio il caso di farlo sotto Natale, ovvero nel periodo di maggior concentrazione di vendite, anche online?