venerdì 20 giugno 2014

Spider-Man torna quindicinale: il flop delle serie "doppie"

E' notizia dell'ultimo Comicon di Napoli: L'Uomo Ragno, Spider-Man se vogliamo, in autunno tornerà quindicinale. Cogliendo l'occasione del rilancio di Amazing Spider-Man con un nuovo (ed ennesimo) numero uno, per via del film appena uscito, e con la fine di Superior Spider-Man, Panini Comics chiuderà - non ci sono dichiarazioni ufficiali in merito, ma sembra ovvio - Spider-Man Universe e riporterà tutte le serie del Ragno sulla testata principale.

Non è la prima volta che accade: come letto anche recentemente su un bell'editoriale su Mega, le serie "doppie" non hanno mai avuto un grande successo in Italia.

Ma allora, perché gli editori continuano a proporcele?

Batman Saga: nata con un progetto limitato
(riproporre alcune saghe semi-inedite
del Cavaliere Oscuro), non è comunque proseguita,
segno dello scarso seguito...

L'Uomo Ragno Deluxe: serie "doppia"
dell'Uomo Ragno negli anni '90...
durata ben tre anni e mezzo!

Premessa: gli editori nostrani non sono mai stati bravi ad imparare dai propri errori.
Diciamocelo: ciclicamente, ripropongono gli stessi formati, o idee, o promozioni.
E, spesso, con lo stesso (in)successo della prima volta... O peggio!

Negli anni novanta, i personaggi di punta di Marvel e DC, l'Uomo Ragno e Batman, godevano di parecchie serie nel mercato americano: quattro regolari a testa, oltre a svariate miniserie e un intero universo di personaggi collegati.

In Italia, le due serie dedicate a questi eroi, pubblicate rispettivamente da Marvel Italia e Play Press, erano quindicinali, ma evidentemente insufficienti: Spider-Man doveva recuperare un gap di svariati anni di storie, accumulati negli anni di mancata pubblicazione nel nostro paese. Batman, oltre alle sue serie regolari, si giovava anche di molto materiale dedicato ai comprimari, come Catwoman a Robin, passando per miniserie ed albi speciali.

Nascono, quindi, L'Uomo Ragno Deluxe, Le Leggende di Batman e Batman Saga (dedicato ad una lunga saga, parzialmente inedita, durante la quale il Cavaliere Oscuro lasciava e poi riprendeva il proprio "ruolo" supereroistico). Storie speciali e miniserie sarebbero continuate ad apparire sugli antologici Wiz e Play Magazine, e su vari volumi speciali.

Evidentemente, le "seconde serie", vendono di meno, e durano tutte tra i due ed i tre anni e mezzo.
Colpa della qualità altalenante (U.R. Deluxe), o magari delle storie troppo adulte e meno supereroistiche (Le Leggende), o magari del prezzo più alto rispetto alle testate principali, considerazione non da poco.

Da allora, l'unica serie "secondaria" degna di nota, è X-Men Deluxe, che nei primi anni di vita è comunque costretta a cambiare pelle (grafica, titolo, numerazione, menù) almeno quattro volte, ma che è l'unica ad uscire ancora oggi, quasi venti anni dopo.

Circa due anni fa, dopo oltre dieci anni, torna la moda.
Panini Comics lancia Spider-Man Universe, la quale si rivela subito una testata ombrello per Venom, prima, Spider-Man Il Vendicatore, poi, e Superior Spider-Man Team-Up ora: unica costante, a parte qualche eccezione, è che il materiale pubblicato rimane di scarso spessore. Un anno dopo, RW-Lion - e qui torna il discorso relativo alla contagiosità delle brutte idee - parte con Batman Il Cavaliere Oscuro: nome non originalissimo, già ampiamente abusato dall'editore novarese, e che presenta l'ulteriore difetto di non contenere serie nuove, ma già iniziate in volumi da fumetteria.
Inoltre: il prezzo è più alto (presenta quattro storie invece di tre), e la qualità è sicuramente più bassa della serie principale. Tutte buone motivazioni, insomma


Come già detto all'inizio, pochi mesi fa, su Mega 201, l'esperto Cristiano Antinolfi si interrogava in questo modo sul fenomeno delle "serie doppie", facendo un parallelo con l'usanza americana di dedicare un maggior numero di testate ai personaggi più venduti: "benché presentasse storie qualitativamente molto simili alla testata gemella, nonostante spesso e volentieri fosse in crossover con la stessa - si parla de L'Uomo Ragno Deluxe in relazione a L'Uomo Ragno - e rimanesse in esposizione il doppio del tempo del fratellino maggiore, vendeva regolarmente un 25% in meno.
Un fenomeno esattamente uguale si è verificato alla nascita di X-Men Deluxe"

Inoltre, paragonando le vendite di Spider-Man Universe a quelle di Spider-Man e quelle di Batman: Il Cavaliere Oscuro a quelle di Batman, afferma che "nel primo caso si va poco oltre il 60% di vendita rispetto al più anziano predecessore, nel secondo caso a stento si raggiunge il 50%. Quest'ultimo esempio è, a mio modesto avviso, ancora più inspiegabile, in quanto il materiale pubblicato sul secondo mensile del Cavaliere incappucciato è strettamente connesso alla testata madre e di qualità perfettamente comparabile. Si, lo so che costa 1,45 euro in più (...) per quale dannatissima motivazione se mi piace Batman (o Spider-Man) devo acquistare solo un albo e non anche l'altro, a maggior ragione se la storia che ho letto sul primo si conclude sul secondo?"

Quindi il buon Cristiano Antinolfi, passa ad un paragone con la Bonelli, affermando che, nell'arco di un anno, un Dylan Dog Maxi fu il più venduto albo della editore milanese: cosa inspiegabile, se rapportata agli insuccessi sopra elencati.

Ma va fatta una riflessione più ampia, secondo me.
Fermo restando che, negli USA la "moda" delle serie "doppie" (triple... quadruple... quintuple...) è venuta quasi meno visto che, a parte Batman, i "grandi" personaggi hanno una o due serie a loro dedicate, poi per il resto si tratta di mini, spin-off con altri personaggi o, perlopiù, ormai si tende a far uscire la serie principale più volte al mese, il ragionamento del distributore (che, ricordiamolo, è anche un editore), non regge.

Non regge perché, come sempre, si continua a ragionare su schemi vecchi: la riprova è che anche il mercato USA abbia - parzialmente - cessato di produrre serie plurime per lo stesso personaggio.

Non regge perché le "seconde serie" sono sempre qualitativamente meno valide. Spesso partono come la serie principale, magari meglio (UR Deluxe), ma poi finiscono per essere contenitori di scarti o storie che l'editore non sa dove piazzare.

E il prezzo è sempre, o quasi (Spider-Man Universe è l'eccezione) più alto di quella principale.
E, talvolta, la nascita della seconda non è neanche pubblicizzata decentemente e continuativamente sulla prima.
Ora, io lettore, mi butterò su una serie più scarsa, più costosa, statisticamente destinata a chiudere in poco tempo... o magari cercherò altre letture?

Sarebbe interessante sapere se, all'esordio, il primo o i primi numeri delle "seconde serie" vendono come le prime o quasi: questo confermerebbe una fuga (nei numeri successivi) per scarsa qualità e/o prezzo elevato.

Ma soprattutto, non capisco questo: se alcuni editori, diciamo due o tre, continuano a produrre serie doppie per lo stesso personaggio, e migliaia di lettori continuano a non comprarle... sarà forse che sono scemi questi ultimi, o che, almeno talvolta, i primi dovrebbero saper adattarsi ai gusti ed alle abitudini dei secondi?


Lo scoprire sul nuovo blog... "Come se fosse Antani... Deluxe: il Cavaliere Oscuro", che debutterà in cinque versioni tra ottobre e novembre!

8 commenti:

  1. Ne ho già parlato nel post di Tetsuya fumetti e tormenti #8, ma mi piace la discussione quindi rieccomi :P

    mi limito ai casi UR/URDL e SM/SMU visto che non seguo Batman
    UR/URDL eravamo in piena epoca di avvicinamento e assurda prolificazione di serie del Ragno (4 mensili con i relativi annuals + 1 3mestrale + mini + successivamente UntoldTales e altro) e lo spazio sul 15nale era poi quello (3 storie x 2 uscite al mese) ed era l'epoca dei crossover continui sia inter"famiglia" (la seconda saga del clone e all'epoca URDL era più orientata sul RagnoRosso che su UR che restava sul 15nale) e di tutto il MU (Onslaught e MaximumSecurity).. per forza di cose con tutto quel materiale e con quei problemi bisognava avere un "rinforzo".. e per i primi anni credo che andò abbastanza bene a livello di contenuti.. solo storie "forti" o necessarie tra un numero e l'altro del 15nale.. (e ricordiamoci che c'era pure l'altra serie "satellite" Venom con le varie mini e altri comprimari tra cui pure il Goblin buono)
    Poi quando il materiale iniziò a scarseggiare iniziarono gli inserimenti ad caxxum: TBolts (stesso disegnatore e alcuni nemici di UR eran qui) Ka-Zar (Boh) Heroes for hire (boh) (GhostRider su Venom altro Boh) ma si era ormai passato l'anno e mezzo di vita..
    questi comprimari furono poi portati sul loro monografico e solo KaZar vide la conclusione complice che pure in US era durata poco.. oltre un anno di pausa e i Tbolts riapparvero su CapAm per poi piombare in un limbo di oltre 50 numeri nonostante un'ottima scrittura, disegni sopra la media e cori di fans che li richiedevano... ps pure Venom chiuse e l'ultima mini o due trovarono spazio su URDL affamato di materiale prima della chiusura.. pure su UR 15nale il terzo slot era dedicato a recuperi d'annata...

    RispondiElimina
  2. saltiamo avanti e arriviamo a SM/SMU
    all'inizio della vita del mensile satellite ci ritroviamo di nuovo in una situazione di eccedenza di materiale.. ASM usciva 3 volte al mese (o più) speciali mini e la nuova serie di Venom a cui poco dopo si sarebbe aggiunta l'ideale successore di Marvel (e successivamente Spider-Man) TeamUp.. palesemente non potevano essere tutte raccolte nell'allora 15nale..ed ecco che così rinacque un mensile gemello..
    il numero di pubblicazioni si amplia di nuovo (aggiunto ScarletSpider e LethalFoes) per poi ricontrarsi in maniera evidente tanto da costringere il passaggio alla mensilità della testata portante.
    gioco forza una volta che hai aperto la serie satellite per presentare i personaggi satellite se ti diminuiscono le serie del personaggio portante non si può risbattere tutto assieme (quando si è passati da 5nale a mensile).. già molti fans si lamentano di aver 2 storie che non gli aggradano al mese su un mensile.. figuriamoci 4 su un 15nale...
    d'altra parte non potevi fare una serie satellite priva completamente di Spidey (forse Avenging e TeamUp poi potevano essere un richiamo).. già svenducchiava così così, figuriamoci senza Spidey nell'albo ma solo Venom e Kaine :S

    ora con un altro stravolgimento nel parco uscite (al momento solo 1 uscita ASM affiancata da una mini mensile nel passato, LethalFoes, SM2099 e qualche mini e basta, via Venom spedito nello spazio e ScarletSpider rimesso tra i NewWarriors)
    in questo caso
    a) non c'è una testata Spidey da mettere su un mensile satellite
    b) hai solo UR2099 e LethalFoes da mettere su mensile satellite
    se già SMU non vendeva abbastanza con una serie di Spidey e il sempre famoso Venom figuriamoci con solo una copia futura e un gruppo di malviventi...

    insomma più che altro vedo la nascita (e morte) di queste gemelle dovuta a problemi di sommario e compatibilità tra le serie US

    ma anche mettendo tutto assieme su un unico 15nale ci saranno dei problemi.. io conto 5 serie al massimo (compresa la mini con Superior precedente a SpiderVerse).. su un 15nale servono 6 albi al mese..
    chi sarà il 6sto? la tanto attesa mini su Alpha (in cronico ritardo di diversi mesi)? i NewWarriors (visto che ci è capitato il RagnoRosso dentro)? la fine della mini di Kingpin di 10 anni fa (4 numeri editi su 7 -_-)?

    RispondiElimina
  3. tetsuyatsurugi20 giugno 2014 15:11

    Infatti quel marrano di Francesco ha ripreso paro paro lo spunto che avevo già citato in quella puntata di F&T (lo possino :-p).

    Oramai, complice la troppa vicinanza delle edizioni italiane con quelle americane, è impossibile offrire sommari sensati badando anche alla qualità, quando sei a ridosso degli originali e ti cambiano ogni 6/12 mesi le carte in tavola chiudendo e aprendo collane come fossero delle porte girevoli che non si fermano mai.

    A quel punto, la tua ricostruzione, per quanto accurata, non potrà mai tener conto di che cavolo combineranno domani in America e sarà puntualmente tutta da rifare.

    Per l'editore e i lettori il risultato sarà questo continuo rimescolamento di testate, formati e sommari più o meno assortiti (più o meno nel senso che vengono fatti con quello che gli capita man mano).

    Hai voglia a fidelizzare chicchessia in questo modo...

    Io poi ho quella mia teoria che gran parte delle collane americane siano cmq zavorrone a prescindere, ma ne abbiamo già discusso ampiamente :-ppppp

    Aggiungo solo che però, talvolta, a me sembra che gli editor lo facciano veramente apposta a mettere un titolo di richiamo e il resto fuffa, salvo poi mettersi a piangere che la testata gemella, chissà perchè, dopo tutti questi illustri esempi passati, non regge le edicole.

    P.S. Batman Saga doveva ripresentare tutto il Knightfall e seguiti, e così fece, collegandosi a Zero Hour, oltre cosa poteva pubblicare?

    RispondiElimina
  4. 2 precisazioni:
    -sm universe è nato contemporaneamente alla mensilità della serie principale;
    -adesso non ricordo esattamente, ma si vociferava che potesse continuare, presentando altre saghe. Tranquillo, che se vendeva abbondantemente, non la chiudevano :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. assolutamente no.
      quando ha esordito Spider-Man Universe, L'Uomo Ragno era ancora quindicinale. E' passato a mensile dopo circa 6 mesi

      Elimina
    2. hai ragione: mi sono fidato troppo della memoria!
      5 mesi, cmq! :)

      Elimina
    3. SMU nacque per ospitare appunto Venom.. poi Avenging e SuperiorTU..
      si vociferava che potesse continuare con altre saghe.. ma quali? l'alternativa possibile era solo portare SM a 48 pagine mensile e rendere SMU monografico bimestrale a 96 pagine alternando SM2099 e LethalFoes (e altre mini)

      secondo me sono consci quando le aprono che non possono arrivare a vendere quanto la testata principale, ma non si trovano altre possibilità per pubblicare quelle altre collane...

      Elimina
  5. ma basta chiamarla Lethal Foes, è Superior Foes! :P

    p.s. scusate l'anonimato ma non ho nessuno degli account da selezionare

    RispondiElimina