martedì 21 luglio 2015

Come migliorare Mega ed Anteprima in 7 mosse

Abbiamo parlato diverse volte dei cataloghi.
Che, secondo noi andrebbero fatti pagare dalle fumetterie, almeno finché i distributori non inizieranno a distribuirli gratuitamente; che escono sempre più tardi, nell'ambito del mese: spesso TROPPO tardi; e che talvolta sono usati in modo un po' paraculo da parte degli editori...

I cataloghi principali, quelli che presentano più o meno tutte le novità in uscita, sono Anteprima (Pan Distribuzione) e Mega (Alastor/Pegasus). A seguire, Direct (BD-GP-Jpop), Terminal Magazine Première (quest'ultimo solo in digitale).

Parlando principalmente dei primi due, va detto che il loro peccato originale è quello di non essere buoni strumenti di lavoro per le fumetterie, che non hanno - spesso - una sufficiente e tempestiva comunicazione b2b. Pur essendo migliorati molto negli ultimi anni, manca ancora tanto per renderli all'altezza di quello che potrebbero essere, ovvero dei buoni o ottimi supporti al lavoro dei negozi, considerati come partner commerciali di distributori ed editori.

Ma, siccome è facile parlare col lavoro degli altri, questo post non ha pretese di rivoluzionare il mondo di Mega ed Anteprima: piuttosto, vuole fornire sette semplici consigli che, a costo zero o quasi, semplificherebbero la vita dei librai, e renderebbero più agevole fare gli ordini.

Talvolta capita anche che i distributori ci ascoltino, come quando qualche anno fa proponemmo di indicare, nella presentazione degli albi USA in uscita, quelli che erano i contenuti delle singole serie e dei volumi: un consiglio banale, ma che ha facilitato il nostro lavoro e soprattutto migliorato la conoscenza da parte del cliente.

Ci vuole poco...



Ecco i nostri sette umilissimi consigli...

UNO.
Facilissimo: il mese, quando non la data, di uscita dell'albo presentato.
Ovviamente, nell'ambito dei due o massimo tre mesi successivi alla distribuzione del catalogo!
Ove, poi, sorgessero dei problemi, sul successivo Mega o Anteprima, l'editore potrebbe mettere un piccolo avviso con lo slittamento e la nuova data.
Allo stesso tempo i librai dovrebbero avere la possibilità di variare gli ordini ad ogni slittamento...
Si potrebbe anche prevedere un limite temporale (es: un anno) dopo il quale gli ordini si cancellano in automatico, magari con un preavviso via mail ai negozianti. D'altronde... se qualcosa annunciato come di prossima uscita, dopo un anno non si è ancora visto, a parte rarissime e motivate eccezioni, credo che possa considerarsi desaparecido...

DUE.
Cosa ancora più facile: indicare, per gli albi USA, se si tratta di una nuova edizione di qualcosa già pubblicato. Spesso non è chiaro, e non tutti i clienti possono ricordarsi, dal semplice titolo, se hanno già acquistato degli albi usciti cinque o più anni prima. Indicare l'ultima edizione, o semplicemente che non si tratta di materiale inedito, aiuterebbe molto anche i librai, che non sono superesperti di tutto.
Per i manga, sarebbe sacrosanto indicare quanti albi compongono la collana presentata, e se è "in corso" o "terminata".

TRE.
Ove si tratti di un opera in più parti, pensiamo alla Daredevil Collection o al DC Best, tanto per fare due nomi, presentati rispettivamente negli ultimi Anteprima e Mega, sarebbe bello avere un piano dell'opera, anche parziale. Lo si fa per le collane da edicola che escono come allegati editoriali, non vedo perché non sia corretto che io, cliente, possa sapere che c'è sul secondo albo di una serie della quale sto per acquistare il primo volume...

QUATTRO.
I cataloghi dovrebbero uscire AL MASSIMO entro la prima settimana del mese, per avere tempo e modo di "farsi studiare" dal libraio, e dovrebbero essere interamente disponibili anche in un formato idoneo a essere scaricato (un pdf, magari leggero, non di 200/300 megabyte...), sempre nello stesso termine temporale. Forse questo è il punto più difficile, visto che l'uscita è tra il quindici ed il venti del mese... ma anticipando di qualche giorno l'uscita ogni numero, secondo me in meno di un anno si potrebbe fare questa piccola rivoluzione. Avere TRE settimane per lavorare i cataloghi, raddoppierebbe il tempo a disposizione di librai e clienti.
E, a proposito del pdf degli stessi (al momento Anteprima è disponibile solo a metà, ovvero per le uscite Panini Comics, mentre Mega si trova integralmente, ma in un file pesantissimo e poco diffuso), la domanda che dovremmo farci è: i cataloghi esistono per essere venduti o per... far vendere qualcosa?


CINQUE.
Una comunicazione b2b riservata ai negozianti che spieghi quelle che sono le iniziative del mese e le condizioni commerciali per aderire alle stesse, e disponibile PRIMA dell'uscita del catalogo, così che i librai sappiano rispondere alle domande dei clienti, e possano studiare e "lavorare" le promo per vedere se e con quale modalità convenga partecipare... e quindi "convincere" i clienti...

SEI.
Quando un albo già presentato, viene modificato, la cosiddetta "riproposta con variazione", dovrebbe avere lo stesso spazio e la stessa possibilità di essere visualizzato della prima versione dello stesso. Anzi: maggiore.
Così il cliente può rendersi conto della variazione di foliazione, prezzo o quant'altro, e decidere in merito. Ovviamente, anche il libraio dovrebbe poter essere slegato da precedenti prenotazioni, in caso di una variazione del prodotto.

SETTE.
Maggiore interattività. Di rado si vedono pagine dei cataloghi, o prodotti presentati sugli stessi, che passano sui social, che vengono diffusi e condivisi.

Nessuno dei principali distributori ha una pagina Facebook: nel 2015, non è un po' strano?

Come già detto: ci vuole poco...

8 commenti:

  1. Alastor non ha la pagina Facebook "Mega Alastor"? Per il resto quoto tutto, soprattutto per quanto riguarda l'avere il piano di una determinata opera ed il segnalare se un certo manga è finito o in corso.
    Aggiungerei un ultimo punto, dedicato alla Lion, indicare CHIARAMENTE quante diavolo di copie hanno a magazzino delle serie Planeta che ripropongono.
    Invece di annunciare la redistribuzione e poi preoccuparsi di controllare se ne hanno 10 o 1000.
    Lo troverei un gesto di trasparenza verso gli acquirenti, così magari prima di imbarcarmi nel recupero di una serie che ha 2-3 numeri in quantità ridicole, ci penso 10 volte.
    Ogni riferimento a Scalped è puramente casuale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per scalped non ci sono esauriti ufficiali. In ogni caso, come per DMZ, ristamperebbero. Dire il numero delle copie non servirebbe: 100 sono poche? mille tante? Basterebbe annunciare per tempo e chiarire una volta per tutte SE, QUANDO e COME ristamperebbero i mancanti...

      ps: la pagina MEGA ALASTOR, penso sia relativa a MEGA. Non credo, e spero, che sia la pagina del distributore...

      Elimina
  2. hai le idee chiare ed è una cosa buona! da lettore quindi ti chiedo, vista la competenza con cui ogni volta affronti il tema, di avviare un'attività su larga scala di distribuzione fumetti. sicuramente visto il tuo servizio superiore ben presto metterai fuori mercato tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, caro anonimo. Ci sto lavorando.

      Elimina
  3. Ho scritto più volte alla Panini per errori ai link di download (risolto dopo svariati giorni), ritardi sull'uscita di Anteprima (si vede che proprio gli fa schifo prendere soldi dai lettori permettendogli di fare i propri ordini) e con suggerimenti per migliorare il prodotto (anche i tuoi a parte i punti 5 e 7) ma a parte i link sistemati (roba da 2 minuti fatta dopo molti gironi) ho avuto solo riscontri negativi.

    Non sono riuscito a contattare Alastor, non ho mai ricevuto risposta, per curiosità ho riprovato giusto ora con mail nuova, e Mega ormai non so più che fine abbia fatto.

    A questo proposito ti ringrazio moltissimo per i cataloghi che metti a disposizione ogni mese sul tuo sito, ormai sono il mio punto di riferimento, fai un servizio migliore tu chei Distributori che ne trarrebbero un beneficio largamente maggiore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prego. Mi sembra il minimo: non dovrei essere io a farlo.

      La cosa che mi stupisce di più, è quanto sia cambiato il mio lavoro in 10 anni, a fronte di un rapporto coi distributori che è praticamente lo stesso...

      Elimina
    2. Colpo di scena, mi hanno risposto da Alastor, un tipo gentilissimo che mi ha informato che il sito è in fase di totale rinnovamento, quando riaprirà avrà molte nuove fuznioni e mega tornerà ad essere scaricabile, non mi ha dato una stima dei tempi.

      Mi ha anche inviato un link per scaricare Mega 218 e mi ha invitato a richiedere i link per i prossimi numeri se il sito non sarà ancora attivo.

      Sono sorpreso e felice.

      Elimina
    3. colpo di scena.
      ATTENZIONE: SPOILER!












      l'hanno detto anche a me: arriverà il nuovo sito.
      Mese più, mese meno, era inizio 2004.

      Elimina