giovedì 5 luglio 2012

Time Machine #1: viaggio ai confini dell'editoria

Festeggiamo il passaggio dalla posizione 81 alla 75 della classifica di Ebuzzing per i blog su Fumetto & Illustrazione con una nuova rubrica: TIME MACHINE!

Quando leggevo più libri che fumetti, ero un gran fan di Wells.
La Guerra dei Mondi, La Macchina del Tempo... romanzi fantastici, trasposti anche discretamente per quello che era il cinema dell'epoca, povero di mezzi, ma davvero tanto evocativo.

In particolare, i viaggi nel tempo erano resi benissimo dal film del 1960, con lo scienziato protagonista della storia che rimaneva "fermo" nella macchina del tempo, mentre gli anni scorrevano velocemente e il mondo si modificava intorno a lui; ma anche l'invenzione dei Morlocks, che poi Claremont avrebbe ripreso negli X-Men anni '80...
Poi, diciamocelo, il viaggio nel tempo è uno dei grandi temi della letteratura moderna e dei sogni proibiti di chiunque di noi.
Basta ricordare questo...


E che c'entra il viaggio nel tempo con questa nuova rubrica del vostro blog preferito, o miei dodici lettori (eravate il doppio, prima degli europei di calcio!)?
C'entra perché, da questo mese, con cadenza gustosamente aperiodica, che anzi sfiora il casuale, parleremo di fumetti annunciati e mai usciti: ogni qual volta avremo un po' di tempo da buttare, selezioneremo -credeteci- metodicamente a caso un catalogo di qualche anno fa, per vedere cosa è stato annunciato e mai pubblicato.
Una sorta di "fantarcheologia" editoriale, roba che Martin Mistère ne parlerebbe almeno per 150 vignette...

Si inizia con Anteprima 200. Sotto una dinamica cover del più grande autore Marvel vivente, ovvero il Leo Ortolani creatore di Rat-Man, tante e gustose le novità annunciate nell'aprile 2008. Pensate: lo scorso mese Anteprima ha festeggiato i 250 numeri...

Si inizia con la Comma 22 (pag. 59), ed un gustoso titolo: Sherlock Time.
Il volume conteneva (avrebbe dovuto contenere...) una saga di Oesterheld e Breccia (due nomi qualunque!), che gettava le fondamenta di quanto poi ripreso in Mort Cinder.
Forse il problema era la mancanza degli originali, di cui si parlava... ma allora perché sul numero 2 del luglio 2011 di Premiere, catalogo di Meli Comics, distributore esclusivista da oltre un anno di Comma 22, si parla della pubblicazione del volume, aprendo col fatidico "Finalmente!"? Nulla è cambiato in tanti anni?
Piccola nota "di colore": dall'ultimo numero -l'8- del suddetto catalogo, Comma 22 è sparita... Che la crisi abbia colpito ancora?


Tra l'altro, sempre della Comma 22, e sempre su Anteprima di quel mese (maledetto: ormai diciamocelo), non è mai visto neanche Mr. Natural di Robert Crumb.
In quei mesi, muoveva i primi passi la ristampa di One Piece, oggi arrivata al 50, la BD/Jpop lanciava a 1 euro 666Satan, con una tipologia di promozione che poi avrebbe fatto scuola tra tutti gli editori (ma il prezzo così basso ce lo saremmo scordato). Basta pensare che oggi come oggi, almeno una decina di manga l'anno, ce li propongono a 1,90 per il numero 1, con promo limitata ad un mese circa...
Nel contempo, la Dysney concludeva la prima miniserie di Kingdom Hearts, e la Free Books pubblicava capolavori immancabili ed oggi introvabili (nel senso che, probabilmente, saranno finiti in qualche cassonetto per carta riciclata) come Facciamo i Pervertiti, il manga che ogni genitore vorrebbe vedere ben esposto nella fumetteria dove si recano i figli. Tra l'altro, Free Books protagonista papabile di prossimi numeri di questa rubrica, con altri capolavori però inconclusi, come Il Principesso o Non ti posso perdere (pag. 73), o tanta altra robetta lasciata lì.
Solo, però, che almeno questo editore sembra aver chiuso, come fa intuire il sito fermo al luglio 2011... Reperire notizie non è facile, visto il nome non agevola una ricerca internettiana...

Continuiamo sfogliando la pagina ed approdando alla nr. 74, ci sorprende ma non troppo la presenza delle Edizioni 001 (qualcuno ha detto "Ma la limited edition de L'Eternauta, perché la vedo in fiera e non nei negozi?". E che ne so io? Avete provato a vedere se l'editore posta sul forum di Comicus?), con un titolo per palati fini come Taeguk nr. 2. Il manga di Hong Jong Hyun, che da lì a poco avrebbe lasciato il mondo del fumetto per fare il modello sarebbe stato interrotto proprio con quel tomo, e mai avremmo visto i successivi quattro.
Peccato: chissà se la tecnica segreta insegnatagli dal nonno, sarà stata utile a Taeguk Teul per battere la squadra avversaria?


Hong Jong Hyun, che nel 2009 ha lasciato il mondo del fumetto, preferendogli le passerelle della moda... Come dargli torto?


Sono passati ben cinquanta mesi, nel frattempo mi sono sposato e riprodotto, ho cambiato casa, negozio, auto (due volte), ma ho lo stesso motorino. La nazionale italiana di calcio ha fatto in tempo ad uscire (non malissimo) dagli europei 2008, disastrosamente dai mondiali 2010, e sappiamo come è andata una settimana fa a Kiev...
All'epoca eravamo tutti ricchi. Oggi raschiamo il fondo, forse meritatamente.
I social network non ci avevano ancora conquistato, ed eravamo persone migliori. Sicuramente voi, visto che io non avevo ancora questo blog per ammorbarvi.
Avevo da poco preso il mio primo MacBook che, sorpresa ma neanche tanto, ha superato indenne o quasi lo scorrere del tempo, ed ancora vive e macina mail, ordini e tanto altro sulla scrivania di casa mia. Che nel 2008 "era tutta campagna"...

Ne sono successe di cose, in cinquanta mesi.
Ma non sono bastati, questi quasi 1900 giorni per far uscire i fumetti di cui parliamo qui.
O, quantomeno, perché gli editori ci informassero di eventuali cancellazioni...

A presto, per nuovi entusiasmanti viaggi, senza dimenticarci, nella filmografia legata alla macchina del tempo, del capolavoro -vero!- di cui qui sotto... visto che tanto di "capolavori" abbiamo parlato...

4 commenti:

  1. Ecco un pò di titoli "ritardatari":
    Fulù Edizione Absolute 001 Edizioni Febbraio 2011
    George Sprott Bao Publishing Marzo 2011
    Il Pifferaio di Anime Bao Publishing Aprile 2011
    Revolver Bao Publishing Giugno 2011
    Doonesbury L'Integrale Black Velvet il primo volume è uscito nel 2008
    Hellshock BD edizioni Aprile 2011
    Astrorobot Blocker Corps IV Machine Blaster Kappa Edizioni Novembre 2010
    Alien vs Predator Magic Press Gennaio 2009
    Cronache Dell'Anticristo Magic Press Settembre 2008
    Immagini che funzionano Magic Press Gennaio 2011
    Un Dio, forse Magic Press Settembre 2010
    Alan moore: Yuggoth Magic Press Settembre 2008
    Alabaster Free Books il primo volume è uscito ad aprile 2011

    RispondiElimina
  2. ennò! così ci spoileri i post futuri :))

    RispondiElimina
  3. Dici che con il primo post sugli Europei ti sei alienato le simpatie di qualche lettore? :DD Torneranno, non ti preoccupare! ;)

    Eeeehh, cosa dire della Free Books? Di una casa editrice che si presenta, sul proprio sito, con il motto: "Fumetti di qualità realizzati per un pubblico esigente"? Io sono contento che il numero 2 di Alabaster e il volume di Metropolis di Tezuka non abbiano mai visto la luce. Dopo aver visto il primo numero, mi sarebbe sembrato un affronto al Maestro. Sono entrambi disponibili sul mercato spagnolo e francese in ottime edizioni ed è meglio reperirli lì che avere tra le mani quell'edizione.

    RispondiElimina
  4. concordo.
    la free non ci manca...

    RispondiElimina