venerdì 9 marzo 2012

Qual è la domanda giusta?


INDOVINELLO
Un uomo giunge di fronte a due porte, ciascuna sorvegliata da un guardiano. Una delle porte conduce alla salvezza, l'altra a morte certa.
Dei due guardiani, si sa che uno risponde sempre in modo veritiero alle domande che gli vengono rivolte, e che l'altro mente sempre; ma non si sa quale sia il guardiano sincero e quale il mentitore.
All'uomo viene concesso di fare una sola domanda, a uno solo dei guardiani.
Come può l'uomo individuare la porta che conduce alla salvezza?


Sabato 10 marzo, Antani Comics ospita il bravissimo Alberto Ponticelli: ne ho già parlato qui sotto.
Per l'occasione, come dico nel post linkato, ho ordinato una serie di volumi dell'autore, ad occhio e croce tutto quello che al momento c'è di disponibile.
Per fortuna, sono riuscito a reperire delle copie di Unknown Soldier, serie interessate della DC/Vertigo, pubblicata da Planeta/De Agostini in Italia lo scorso anno. Dico "per fortuna" perché gli arretrati di tale editore sono bloccati da oltre tre mesi. Dovevano essere albi di supporto, eccedenze rispetto ai veri "protagonisti", ovvero i romanzi (graphic novel per le persone perbene) pubblicati con edizioni BD: Fuochi Fatui e Come un Cane.
E proprio questi volumi avevo richiesto al mio distributore, che aveva inoltrato l'ordine all'esclusivista dell'editore di cui sopra.
Una parentesi: dal prossimo aprile, le Edizioni BD/Jpop saranno distribuite da Messaggerie: avevo anticipato la notizia qui, per poi commentarla in una intervista a Marco Schiavone.

Un mese dopo, a meno di due giorni dall'incontro, vengo a sapere che quelle copie (a parte 4-5 pezzi già arrivati) non saranno in negozio in tempo utile per l'incontro.
Ribadisco: evento programmato da tre mesi, pubblicizzato a dovere, e organizzato (a livello di prenotazioni degli albi da vendere) con largo preavviso. Costi organizzativi abbastanza elevati, per la mia media, ma notorietà e possibilità di vendita (visto l'ampio ventaglio di pubblicazioni che pensavo di avere), altrettanto alte.

Ora, il mio distributore mi informa che gli albi non arriveranno; l'editore non ha i tempi per far nulla; il nuovo distributore non può intervenire; il vecchio scarica le proprie colpe.
A me non interessano, in fondo, le singole responsabilità, ma mi rileggo quanto scritto alcuni mesi fa, quando mi ero lamentato, parlando degli incontri con autori, dello scarso supporto che il sistema (inteso come "asse" distributori/editori) fornisce a tali attività, lasciando spesso gli interi costi, la logistica e tutti i rischi nelle mani (e nelle tasche) delle fumetterie.
Qualcuno non ha ordinato?
Qualcuno non ha inviato?
Qualcuno non si è interessato?
Qualcuno se ne è lavato le mani?

Io so che, domani sabato 10 marzo, una fumetteria investirà soldi per promuovere alcuni prodotti, e che un autore rinuncerà a quasi due giorni di lavoro per fare la stessa cosa.
Entrambi mossi da passione.


SOLUZIONE
L'uomo deve fare questa domanda ad uno dei due guardiani: "Se io chiedo al tuo collega quale porta conduce alla salvezza, lui che risposta mi darà?".
E, quindi, prendere la porta opposta a quella consigliatagli dal guardiano.

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento